Patto di Amicizia di Parma con il popolo Saharawi

Un Patto di Amicizia tra il Comune di Parma e la Repubblica di Wylaya di Smara, uno dei campi profughi Saharawi presenti in territorio algerino, che vuole essere un documento di cooperazione e solidarietà: è stato formalizzato pochi giorni fa dall’assessore Gabriele Folli, nell’ambito delle missione istituzionale della Regione Emilia-Romagna, con il coinvolgimento dell’associazione Help For Children di Parma.
Hanno preso parte alla missione della Regione, che ha vissuto tanti altri momenti istituzionali e di verifica progetti, i consiglieri Barbara Lori e Yuri Torri, rappresentanti delle amministrazioni di Modena, Ravenna, Cavriago e Castelfranco Emilia e diverse associazioni di volontariato emiliano-romagnole.
Il Patto di Amicizia (clicca qui per scaricarlo) si pone l’obiettivo di estendere i rapporti di conoscenza e solidarietà tra i due popoli, già uniti da tempo da un legame di accoglienza e cooperazione, creando modalità future per scambi di esperienze culturali e umanitarie.
Un Patto di Amicizia che l’Amministrazione Comunale ha fortemente voluto per esprimere la piena solidarietà nei confronti del popolo Saharawi, nella sua difficile lotta per la propria indipendenza, e per sostenere le modalità pacifiche di questa popolazione nel cercare di far valere i propri diritti, sanciti dalla comunità internazionale, nonostante le difficoltà di vita quotidiane in cui versano gli abitanti, in particolare i rifugiati nei campi profughi.