Sitting volley, al via da Parma la coppa interregionale Rotary–Crer

Si aprirà nella palestra Oltrettorente, in via Maria Luigia, dalle 14.30 alle 17.30, a Parma, il 19 marzo 2017 la prima tappa della Coppa Interregionale Rotary – Crer di Sitting Volley, ovvero la pallavolo da seduti, disciplina paralimpica che si allarga sempre di più a macchia d’olio su tutto il territorio.

Il Comitato Fipav Emilia Romagna ha organizzato con il sostegno del Rotary distretto 2072, un evento sportivo oltre i propri confini per la prima volta, a seguito delle tre passate edizioni di Campionato Regionale dove vedeva schierate in campo solo le formazioni dei Club Regionali. Ne hanno parlato, durante una conferenza stampa, questa mattina, Benedetta Squarcia – Responsabile S.O. Sport Comune di Parma; Cesare Gandolfi – Presidente Fipav Parma; Monica Tartaglione – Referente sitting volley Fipav CRER e Lucio Mioni – Vice presidente ASD Polisportiva Gioco Parma.

“Il sitting volley è cresciuto nel contesto sportivo cittadino – ha precisato Benedetta Squarcia – Responsabile S.O. Sport Comune di Parma – e siamo lieti di ospitare la tappa parmigiana del torneo anche alla luce delle finalità del sitting volley che sono in sintonia con quanto promosso dall’Amministrazione Comunale a favore dello sport per tutti, del divertimento, della voglia di stare assieme, dove ognuno dà il proprio apporto in base alle proprie abilità”.

Monica Tartaglione – Referente sitting volley Fipav CRER ha ricordato come Parma sia una città vicina al sitting volley. Ed ha ringraziato tutti coloro che, a vario titolo, hanno reso possibile il torneo.

Cesare Gandolfi – Presidente Fipav Parma – ha portato il saluto del presidente nazionale e di quello regionale, oltre che dei membri del comitato territoriale di Parma. “Per noi è una grande soddisfazione”.

Lucio Mioni – Vice presidente ASD Polisportiva Gioco Parma – ha rimarcato il valore del sitting volley come sport di integrazione. “Abbiamo fatto sistema – ha concluso – e siamo riusciti a fare crescere questo sport a Parma, in modo da essere pronti ad affrontare il primo campionato nazionale per club”.

Il torneo è stato definito open perché aperto a tutti, disabili fisici e normodotati, uomini e donne, purché tutti gli atleti siano tesserati con la Fipav.

Questo metodo rende possibile la partecipazione di molte realtà che praticano la pallavolo da seduti, perché l’inclusione è la parola chiave di questo sport di squadra e senza l’inserimento in campo dei normodotati numericamente superiore a quello dei disabili o minimo disabili non sarebbe possibile allenarsi e di conseguenza mettersi alla prova contro altre realtà, sia locali, ma anche oltre confine.

La regione Emilia Romagna detiene il titolo di Campioni Italiani 2016 di Sitting Volley maschile, formata da soli atleti disabili, che si allenano nei club di Parma, Cesena e Imola e che insieme per via delle distanze tra città e palestre sarebbe difficile allenare con costanza per prepararli alle sfide aperte solo agli atleti disabili, ricordiamo che in regione ci sono diversi giocatori e giocatrici che fanno parte della rosa nazionale.

Inoltre il Sitting Volley è uno sport aggregante e formativo anche per chi non è disabile, ma semplicemente è un appassionato di pallavolo, un ex giocatore o semplicemente chi per diversi motivi non può praticare sport in piedi e gioca seduto, esprimendosi come in qualsiasi altra disciplina sportiva.

Le squadre partecipanti sono sei, tre di casa ovvero Punta allo Zero Parma, il Sitting Volley Club Cesena ed Ellepi-Clai Bologna Imola. Gli altri team sono il Dream Volley Pisa, Futursittingvolley Rovigo e il Ravenna.

Si sfideranno quindi tre club dell’ Emilia Romagna, uno dalla Toscana e due dal Veneto per il titolo di Campioni Interregionali 2017.

Gli altri appuntamenti sono il 9 aprile a Cesena, 7 maggio a Ravenna e 27 maggio a Castel S. Pietro Terme.