All’Astra la proiezione del film “Bright Star” di Jane Campion

Sabato 22 aprile, alle ore 15, si terrà presso il cinema Astra il terzo appuntamento della rassegna cinematografica “Realtà e finzione. Destini femminili tra Sette e Ottocento”, con la proiezione del film “Bright Star” di Jane Campion (Gran Bretagna/Australia/Francia 2009).

Il titolo del film “Bright Star” (Stella luminosa) è tratto da un sonetto del poeta John Keats, tra i più importanti esponenti del Romanticismo inglese. Keats lo scrisse per Fanny Brawne (Londra, 1800-65), sua musa ispiratrice. Il loro legame durò dal 1818 alla morte di lui nel febbraio ‘21 e fu scoperto solo nel 1878, quando si pubblicò il loro carteggio.

L’amore per questa ragazza, indipendente e genuina, appassionata di cucito e ricamo, ispirò a Keats la maggior parte dei suoi componimenti. Il loro idillio, osteggiato in particolare dalla madre di lei, si nutrì soprattutto di lettere appassionate e di poesie, e non poté essere coronato per la precoce scomparsa del poeta.

La rassegna, promossa dall’Ufficio Cinema del Comune di Parma in collaborazione con il Fai di Parma, intende offrire al pubblico una riflessione sul ruolo della donna tra la fine del Settecento e la prima metà dell’Ottocento.

La proiezione ad ingresso gratuito, sarà preceduta da una breve introduzione di Alessandro Malinverni, storico dell’arte e delegato alla cultura del Fai che ha ideato la rassegna.