Annullato il concerto di Kavakos. Krylov debutta al Regio

Il Teatro Regio di Parma informa che, in seguito alla cancellazione delle prossime date della tournée di Leōnidas Kavakos, il concerto in programma mercoledì 26 aprile 2017 è annullato.
Il nuovo appuntamento della Stagione Concertistica, realizzato in collaborazione con la Società dei Concerti di Parma, vedrà protagonista il virtuoso del violino Sergej Krylov con al pianoforte Michail Lifits che debutteranno al Teatro Regio martedì 23 maggio 2017, alle ore 20.30. In programma la Sonata per violino e pianoforte n. 9 in la maggiore, op. 47 “a Kreutzer” di Ludwig van Beethoven, la Suite Italienne n.2 di Igor Stravinskij e la Sonata n. 2 in sol maggiore per violino e pianoforte di Maurice Ravel.
Gli abbonamenti alla Stagione Concertistica e i biglietti già acquistati per il concerto di Leōnidas Kavakos sono validi per il nuovo concerto. Coloro che volessero richiedere il rimborso potranno farne richiesta alla Biglietteria del Teatro Regio di Parma presentando il biglietto in originale o la ricevuta di acquisto online entro e non oltre il 23 maggio 2017.
Nato a Mosca in una famiglia di musicisti, Sergej Krylov ha iniziato lo studio del violino a cinque anni e ha completato gli studi alla Scuola Centrale di Musica di Mosca. Giovanissimo ha vinto tre importanti concorsi internazionali: Primo Premio al Concorso Lipizer, Primo Premio al Concorso Stradivari e Primo Premio al Concorso F. Kreisler di Vienna. Affermatosi come uno dei maggiori talenti della sua generazione, è ospite regolare delle principali sale da concerto europee e ha collaborato con orchestre quali la Staatskapelle di Dresda, Filarmonica di San Pietroburgo, Royal Philharmonic, Filarmonica della Scala, DSO Berlin, Russian National Symphony, Accademia di Santa Cecilia, London Philharmonic, English Chamber Orchestra, Hessischer Rundfunk Frankfurt, Budapest Festival Orchestra, NHK Symphony Tokyo, Atlanta Symphony Orchestra, Filarmonica Toscanini e Copenhagen Philharmonic. Tra le personalità artistiche che hanno maggiormente influenzato la sua formazione artistica spicca Mstislav Rostropovich per il rapporto di amicizia e stima professionale creatosi negli anni. Tra i direttori con cui lavora abitualmente figurano Andrey Boreyko, Dmitri Kitajenko, Mikhail Pletnev, Omer M. Wellber, Valery Gergiev, Yuri Temirkanov, Vladimir Ashkenazy, Fabio Luisi, Asher Fisch, Vasily Petrenko, Nicola Luisotti, Vladimir Jurowski, Julian Kovatchev, Saulius Sondeckis, Zoltan Kocsis e Yuri Bashmet. Dedica ampio spazio anche alla musica da camera, collaborando artisti quali Yuri Bashmet, Bruno Canino, Denis Matsuev, Itamar Golan, Lilya Zilberstein, Michail Lifits, Aleksandar Madzar, Stefania Mormone, Maxim Rysanov, Nobuko Imai, il Belcea Quartet ed Elina Garanča. Nel 2009 è stato nominato Direttore Musicale della Lithuanian Chamber Orchestra con la quale ha una intensa attività nel doppio ruolo di direttore e solista con un repertorio che spazia dal barocco alla musica contemporanea. Nel 2016 Deutsche Grammophon ha pubblicato un primo CD con le Quattro Stagioni di Vivaldi registrate nel doppio ruolo di direttore e solista con la Lithuanian Chamber Orchestra; nel 2017 è uscito un secondo CD dedicato ai 24 Capricci di Paganini. La sua discografia di include registrazioni per EMI e Melodya.
Nato a Tashkent, in Uzbekistan, e trasferitosi in Germania all’età di sedici anni, Michail Lifits ha studiato alla Hochschule für Musik und Theater con Karl-Heinz Kämmerling e Bernd Goetzke, proseguendo gli studi all’Accademia Internazionale di Imola con Boris. Dopo la vittoria della 57a edizione del Concorso Busoni nel 2009, Michail Lifits ha calcato i palcoscenici più importanti del panorama internazionale, tra cui la Carnegie Hall e il Lincoln Centre di New York, la Philharmonie di Berlino, l’Herkulessaal e la Philharmonie di Monaco, la Laeiszhalle di Amburgo, la Sala Verdi di Milano, la Tonhalle di Zurigo, la Concertgebouw di Amsterdam e il Palais des Beaux-Arts di Bruxelles. Ha suonato con grandi orchestre, tra cui la Deutsche Symphonie-Orchester Berlin, la Hague Philharmonic, la Munich Symphony Orchestra, la Munich Chamber Orchestra, l’Heidelberg Philharmonic Orchestra, l’Orchestra Haydn di Bolzano, l’Orchestra del Teatro Verdi di Trieste, I Solisti di Mosca. Tra le partecipazioni più importanti figurano quelle al Festival di Verbier, al Rheingau Musikfestival, al Festspiele Mecklenburg-Vorpommern, al Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo, al Festival d’Auvers-sur-Oise, al Ruhr Piano Festival, al Bergen International Festival, al Menuhin Festival Gstaad e ai BBC Proms. Dal 2011 è artista esclusivo Decca Classics. Tra i principali impegni della stagione 2016/17 i concerti con la Munich Chamber Orchestra, la Munich Symphony Orchestra e i debutti con la NDR Radiophilharmonie Hannover, l’Orchestra di Valencia e l’Orchestra dell’Arena di Verona.