E’ stata una serata ad alto tasso rock quella di BorgoSound

Serata ad alto tasso rock per BorgoSound Festival, arrivato venerdì scorso al terzo appuntamento. Nel ventilato e affollato piazzale Salvo D’Acquisto la giuria è stata messa a dura prova dall’alto livello generale dei gruppi in gara, premiando i 3 XL che passano così alla finale: giovanissimi, si chiamano tutti Lorenzo (da qui il nome) e uniscono la passione a un buon livello tecnico nel loro brani di hard rock «cattivo».

Secondi i The Blend, miscela di gusti musicali e vite molto diverse, rock grintoso in inglese e italiano ben interpretato dalla promettente cantante. Per solo quattro punti si sono piazzati al terzo posto i The Dust, ancora rock/heavy metal di classe ben interpretato. Tutti e tre i gruppi hanno presentato brani originali sostenuti da validi arrangiamenti e cantanti con buona tecnica vocale. Fuori concorso si sono esibiti The Smokers, con brani di rock d’annata ben eseguiti; cambio di genere in chiusura di serata con il gruppo «over» i RAS, ovvero i Ragazzi Anni Sessanta.

Marco Stocchi ha presentato i gruppi e coordinato gli interventi di Egidio Tibaldi, direttore artistico, e di Fabrizio Pallini, presidente dell’associazione I Nostri Borghi, che dichiara «con questa serata BorgoSound è decollato, con tanta bella gente in un clima ideale di aggregazione per giovani e meno giovani che dà forza alle grandi valenze del progetto portato avanti insieme all’Avis Comunale».

BorgoSound torna venerdì prossimo, sempre alle ore 21. Ricordiamo che per sostenere il Festival è attivo un crowdfunding su BeCrowdy.