“I colori del futuro” oggi al WoPa per il festival “Ottobre africano”

Musica, danze, sfilate di moda, degustazioni di piatti tipici, workshop. Questo e tanto altro è in programma questo venerdì 27 ottobre 2017 al WoPa Temporary di Parma in via Palermo, 6. Dopo il grande concerto di Roma dello scorso 14 Ottobre e prima dell’appuntamento di Modena e di altre città d’Italia, l’evento cittadino “I colori del Futuro”, realizzato grazie al sostegno di Fondazione Pizzarotti, si inserisce all’interno del calendario del festival “Ottobre africano” con una kermesse di artisti di spicco della cultura africana.

Alle 18.00, dopo i saluti del direttore Cléophas Adrien Dioma, la serata è aperta dalla tavola rotonda “I colori del futuro”. Intervengono Victoria Inioluwa Oluboyo, studente facoltà di giurisprudenza (Università di Parma), Arsene Njock, studente e Presidente Associazione dei Camerunesi di Parma e Provincia, Marwa Mahmoud, Movimento Italiani senza cittadinanza, Georges C. Herman, Aicha Aida Bodian, Movimento Italiani senza cittadinanza. Modera Erika Saccani, avvocato.

Alle 19.00 degustazione di piatti tipici dei Paesi del continente e a seguire spazio alla musica con il concerto di due fra gli artisti africani più apprezzati a livello internazionale: Baba Sissoko e sua figlia Dijana. Un confronto fra generazioni, per vivere un’esperienza musicale suggestiva, tra melodie e ritmi tribali e sonorità Jazz e Blues.

Nato in Mali e discendente da una grande dinastia di griots, Sissoko è maestro indiscusso del tamani (tamburo parlante) che ha imparato a suonare durante la sua infanzia grazie agli insegnamenti del nonno, e dal quale estrae con naturalezza sbalorditiva tutte le note con un semplice gesto. Eccezionale polistrumentista, Baba suona tantissimi altri strumenti, tra cui lo ngoni, il kamalengoni, la chitarra, il balaphon, la calebasse, il sildrom, la kora. La sua musica subisce l’influenza dell’Amadran, la ripetitiva e ipnotica struttura musicale tipica del Mali dalla quale ebbe origine il blues.

Giunto alla XV edizione, “Ottobre africano” a oggi è considerato per dimensioni e spessore uno degli appuntamenti principali in Italia per la cultura africana. Il festival è organizzato da Le Réseau , quest’anno in collaborazione con Fondazione Pizzarotti, Amref Health Africa, BPER Banca, Legacoopsociali, e con il contributo di Voci di Confine e il co-finanziamento da Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo.

Ottobre africano XV edizione
www.ottobreafricano.org
www.facebook.com/ottobreafricano