Tre giorni della Consulta emiliano-romagnoli nel mondo a Bedonia

Presenti il presidente della Consulta, Gian Luigi Molinari e il vice Alessandro Cardinali. In programma incontri con le realtà produttive del territorio e i consorzi per collaborazioni sul tema agroalimentare

Le attività della Consulta, la prossima conferenza in Nord America e il tema delle migrazioni saranno i punti in programma nella riunione annuale della Consulta emiliano-romagnoli nel mondo, dal 6 all’8 novembre a Bedonia, nel parmense.

Presenti il presidente Gian Luigi Molinari, i vicepresidenti Alessandro Cardinali e Annalisa Poggiali e i membri del comitato esecutivo, i consultori residenti in Italia e all’estero, numerosi ospiti dal mondo istituzionale e da quello dell’emigrazione. La tre giorni prevede, oltre all’illustrazione delle future attività della Consulta per il biennio, anche la programmazione della Conferenza nel Nord America prevista nei mesi di marzo-aprile 2018 dopo quella di luglio dello scorso anno nel Centro-sud America. Verranno anche presentati i bandi per i contributi del 2018 e il piano di comunicazione.

Tra gli obiettivi della riunione saranno di particolare rilevanza gli interventi dei consultori che riporteranno le storie delle comunità emiliano-romagnole nei paesi di provenienza fotografando la situazione attuale. Non mancheranno momenti di incontro con le realtà produttive del territorio e i consorzi, con l’obiettivo di creare sinergie e opportunità di collaborazioni future, soprattutto sul tema agroalimentare. Il programma proporrà anche una riflessione sulle caratteristiche attuali dell’emigrazione grazie all’analisi dell’ultimo rapporto “Migrantes” di Don Silvano Ridolfi e un incontro formativo dedicato al trattamento fiscale dei rapporti bancari e finanziari dei non residenti in Italia dopo l’avvento del “Common Reporting Standard”.