La grande Boxe a Parma in onore di Maurizio Zennoni. FOTO

E’ terminata domenica presso la Palestra Boxe Parma del palazzetto dello sport Bruno Raschi, la manifestazione delle Finali Campionati regionali Elite di pugilato.

Sono state tre giornate intense ed importanti per la Boxe regionale e nazionale, rese possibili grazie all’impegno dell’Associazione Boxe Parma 1933.

“E’ per noi un onore – ha sottolineato il Presidente di Boxe Parma, Adriano Guareschi – ospitare per il terzo anno consecutivo le finali dei Campionati regionali Elite di pugilato, in una delle palestre più belle d’Italia, quella di Parma”.

La manifestazione è stata dedicata in onore di Maurizio Zennoni, che non era presente per motivi di salute. Storica colonna portante ed allenatore della Boxe Parma, Zennoni, ha portato a vincere sui ring 9 campioni italiani, 2 campioni d’Europa e un campione mondiale.

Per il lavoro svolto, la dedizione nei confronti della boxe e la passione trasmessa a tanti giovani che hanno abbracciato il mondo del pugilato, gli è stato conferito il Guanto d’Oro. Prima dei match, pugili, maestri, allenatori, giudici, fans e tutti gli appassionati della boxe, hanno cantato inni di onore e di incoraggiamento per una pronta guarigione di Zannoni.

Nella giornata conclusiva di domenica sono stati 18 gli atleti saliti sul ring. Dopo un fuori programma 91+ Kg fra Trablesi Marwen (Costatino Boxe) vs Ratti Alessandro (Boxe Piacenza) hanno disputati i match: 52 Kg, Bertolino Nicolò (Pug Tranvieri) vs Mecani Anxelo (Costantino Boxe); 60 Kg: Vulcano Francesco (Boxe Tricolore) vs Migani Manuel (Gio Boxe); 64 Kg: Nasri Mohamed (Costantino Boxe) vs Amore Nicolò (Ring Side), 69 Kg: Mainenti Maicol (Boxe Lugo) vs Quarneti Nicola (Boxe Lugo); 75 Kg: Yaya Kone (Boxe Parma) vs Olumu nosa (Salus et Virtus Pc); Painstil George (Boxe Tricolore) vs Filipenco Vladislav (Boxe Parma); 81 Kg: Nonkane Inoussa (Bose Parma) vs Cicala Christian (Ravenna Boxe). Professionisti 6X3: Pancrat Constantin (Boxe Parma) vs Jovanovic Mladen (Serbia).

Hanno vinto i match Campioni Regionali Elite: Mecani, Vulcano, Amore, Quarneti, Yaya, Paninstil, Cicala, Trabelsi.

A margine del ring, era presente anche un gruppo di tifosi reggiani, venuti da oltre Enza per sostenere gli atleti della Boxe Tricolore Reggio Emilia allenati dai maestri Massimo Bertozzi e Michael Galli. Il campanilismo sportivo si è fatto sentire in particolare durante il match disputato fra Painstil George (Boxe Tricolore) e Filipenco Vladislav (Boxe Parma) vinto dai reggiani.

Fra il pubblico che gremiva la palestra, un distinto signore parmigiano appassionato di Boxe dagli anni ’50: “Se posso seguo sempre la boxe, una passione che coltivo da tempo. Ricordo negli anni ’50 quando i match si svolgevano sul ring allestito ai giardini pubblici. Indimenticabili quelli con Nino Benvenuti che dopo i dilettanti entrò nei professionisti divenendo campione del mondo. Ma è bene ricordare -conclude con una punta d’orgoglio il gentil signore- anche un pugile parmigiano che ha segnato la storia della boxe: Marcello Padovani, categoria pesi leggeri divenuto campione italiano”.

L’uomo ha ricordato infine di essersi alzato talvolta di notte per seguire dispute oltre Oceano fra pugili famosi in tutto il mondo: “Momenti magici, indimenticabili”. E forse quella magia che avvolge uno sport erroneamente considerato violento è tuttora presente grazie anche ad ex campioni che con tenacia e passione la trasmettono ai giovani di oggi. Futuri campioni del domani. MB