Torna “Barocco in San Rocco”, rassegna di musica antica del Conservatorio

Ritorna “Barocco in San Rocco”, rassegna organizzata dal Dipartimento di Musica Antica del Conservatorio di Musica «Arrigo Boito». La quarta stagione di appuntamenti della domenica pomeriggio, si apre domenica 12 novembre alle 17.00 con un concerto dal titolo “Barocco in Europa”, che si terrà nella Sagrestia grande della Chiesa di San Rocco (Strada dell’Università 8/a), come sempre a ingresso libero.

Marco Kerschbaumer (violino barocco), Marco Angilella (viola da gamba), Dario Landi (tiorba) e Alessandro Trapasso (clavicembalo) interpreteranno un programma di musica barocca, dedicando particolare attenzione alle diverse realtà e ai diversi aspetti interpretativi delle maggiori scuole musicali Europee, negli anni a cavallo tra il 1600 ed il 1700. Attraverso le sonorità degli strumenti che più hanno rappresentato la musica del periodo, l’ascoltatore sarà accompagnato in un percorso alla scoperta di suoni, gusti e prassi esecutive così lontani da noi da risultare oramai “nuovi” per un orecchio moderno, grazie a una musica in grado di comunicare, col suo linguaggio universale, anche con un pubblico molto differente da quello per cui era stata pensata originariamente. Uno sguardo al passato per far conoscere e riscoprire una musica viva e pulsante ancora oggi, a oltre tre secoli di distanza dalla sua composizione, per valorizzare e non dimenticare ciò che c’è alla base della nostra cultura e della civiltà moderna.

“Barocco in San Rocco” è organizzato dal Dipartimento di Musica Antica del Conservatorio di Musica «Arrigo Boito» di Parma in collaborazione con la Pastorale universitaria di Parma.

Tutti i concerti sono a ingresso libero e gratuito.

Per maggiori informazioni: www.conservatorio.pr.it.