Minacce al sindaco di Fidenza: arrivata una lettera con antrace

E’ notizia di pochi minuti fa che i tre lavoratori del Comune di Fidenza – sottoposti a profilassi in isolamento dopo essere venuti in contatto oggi pomeriggio con una busta contenente una polverina bianca indicata come “antrace” dal delinquente anonimo che l’ha spedita al Sindaco Andrea Massari – fra non molto dovrebbero essere mandati a casa.

Hanno terminato la prima fase della profilassi, sono stati sottoposti a terapia antibiotica e hanno dovuto affrontare parecchi disagi.

I loro vestiti sono stati sequestrati, così come le loro auto che resteranno a disposizione del personale dell’Ospedale di Vaio per le azioni di messa in sicurezza.

I tre dipendenti sono in attesa di poter ricevere dai congiunti abiti di ricambio, hanno dovuto indicare numeri per la loro pronta reperibilità e domani potrebbero tornare all’Ospedale per proseguire lì e non da casa la terapia a titolo precauzionale, in attesa del referto scientifico che dovrà acclarare la vera natura della polverina contenuta nella busta indirizzata al Sindaco.

__

Poco dopo le 13 di oggi è stata recapitata al Comune di Fidenza una busta chiusa, recante i loghi ufficiali e un timbro a mano di un Comune della provincia. La lettera era indirizzata al Sindaco Andrea Massari e sembrava una delle tante comunicazioni istituzionali che arrivano ogni giorno.

Il personale del protocollo ha aperto la busta per l’operazione di routine dello smistamento all’ufficio del Sindaco e subito è scaturita una polverina bianca, unitamente ad un foglio completamente anonimo su cui con una stampante è stata scritta la parola “antrace”.

L’Amministrazione ha immediatamente avvertito la Compagnia dei Carabinieri di Fidenza e ha provveduto a sporgere denuncia. Contestualmente, il Comune, sentito il servizio medico che segue il personale, ha disposto un ingresso all’Ospedale di Vaio per i tre dipendenti che per primi sono venuti a contatto con la busta, per rimuovere anche il minimo fattore di eventuale rischio. Il personale in questo momento è sottoposto a tutti gli accertamenti del caso, in isolamento.

Le operazioni di protocollo sono state sospese e la sala reception è stata chiusa in attesa di ulteriori verifiche. Si segnala che al momento dell’apertura della busta nessun cittadino era presente.

IL COMMENTO DEL SINDACO MASSARI
“Al vigliacco delinquente che si è lanciato con questa che speriamo sia solo una bravata vorrei augurare di essere pizzicato dagli inquirenti e vederlo davanti ad un giudice, per pagare a caro prezzo la sua stupidità – commenta il Sindaco Andrea Massari –. Non è la prima lettera anonima che ricevo, probabilmente non sarà nemmeno l’ultima ma oggi ho deciso di darne notizia perché in questo caso il vigliacco, continuo a chiamarlo così perché di questo si tratta, ha coinvolto lavoratori del Comune che non c’entrano niente, creando un grave disservizio e soprattutto spaventando queste persone che adesso sono all’Ospedale per eliminare ogni fattore di rischio. Voglio dire non uno ma mille grazie ai nostri dipendenti e alle loro famiglie giustamente in apprensione, perché siamo tutti speranzosi che si tratti di una messinscena ma non possiamo sottovalutare nulla. Il Comune di Fidenza e l’Amministrazione sono e saranno al loro fianco per fare tutto quello che occorre. Capisco che a qualcuno possa dare fastidio quello che facciamo, capisco che idiozie di questo tipo siano figlie di una stagione in cui c’è chi si sente libero di insultare tutto e tutti vendendo veleno verbale – prosegue Massari –. Quindi mandare una lettera anonima con della polvere bianca credo che per qualcuno possa apparire una impresa meritoria di cui farsi vanto, ma signor/ra vigliacco/a se riusciranno a rintracciarla, ne stia certo, pareggeremo i conti”.


LA SOLIDARIETA’ DI PIZZAROTTI A MASSARI

Quest’oggi una busta anonima indirizzata al sindaco di Fidenza Andrea Massari, al cui interno vi era una lettera con la scritta “antrace” e una polvere bianca, è stata recapitata al Comune di Fidenza e aperta da alcuni suoi dipendenti. Stando alle ultime informazioni, la busta avrebbe riportato i loghi del Comune di Parma.

Immediata la presa di posizione del sindaco Pizzarotti, che ha inteso esprimere solidarietà al Comune di Fidenza: “Un atto sconsiderato e grave che non può passare sotto traccia, anche fosse soltanto uno stupido scherzo da parte di qualcuno che gioca a utilizzare i nostri simboli. Episodi simili sono inaccettabili. Esprimo solidarietà al sindaco Massari e ai dipendenti del Comune di Fidenza per le minacce ricevute. Mi auguro che sia soltanto una stupida bravata. Anche noi, uniti a Fidenza, auspichiamo che la vicenda si chiarisca in tutti i suoi aspetti. Da parte nostra piena disponibilità verso le forze dell’ordine, che ci auguriamo sappiano individuare il colpevole il prima possibile”.

 

cm2000_17