La Polisportiva Coop Parma 1964 incontra il l’assessore Bosi

È stata l’occasione del tradizionale ritrovo dell’Epifania, momento di sintesi della stagione sportiva appena iniziata e del programma dei progetti che coinvolgeranno l’anno 2018 per l’incontro ufficiale con il nuovo Assessore allo Sport Marco Bosi e la rappresentanza dei dirigenti, allenatori e istruttori della Polisportiva Coop Parma 1964.

Apre l’incontro Enrico Zurlini che partendo dall’alluvione dello scorso dicembre dei campi da Calcio dell’impianto Gandolfi pone il problema dell’inagibilità degli stessi, che si è ripetuto ormai 4 volte negli ultimi dieci anni, e di una serie di ipotesi di trasferimento dell’impianto.

Poi l’intervento si è spostato sull’impianto della sezione Ginnastica Artistica che necessita di opere importanti come la redistribuzione degli spogliatoi, il miglioramento energetico con impianti luce a basso consumo, schermature delle vetrate e una tribuna che consenta di utilizzare l’impianto anche per gare che la struttura può e ha il dovere di ospitare.

Un accenno al problema sorto lo scorso anno sulle concessioni degli spazi acqua, problema che ha messo ginocchio il comparto del nuoto.

Per chiudere una sollecitazione a tutte le sezioni perché venga considerato con la giusta attenzione il problema delle visite mediche che, in attesa di una semplificazione digitale ormai promessa da anni dalla Medicina dello Sport, sta mettendo sempre più in difficolta tutto la gestione della Società.

Nel suo intervento, l’Assessore allo Sport Marco Bosi, parlando della situazione dei campi da calcio in città e prospetta alcune possibili risoluzioni sia a breve che a lungo termine; sul problema degli spazi acqua indica una soluzione legata sia alla formulazione di un nuovo regolamento che all’apertura entro l’anno dell’impianto ubicato in Via Giulio Cesare.

Chiude Giancarlo Gobbi, segretario della Polisportiva, sottolineando che l’apertura della sezione di Karate che si va ad aggiungere alla Canoa dello scorso anno prosegue il cammino che vede la Polisportiva aumentare l’offerta ai propri soci con nuove discipline.

Dopo un sentito ringraziamento a tutti gli intervenuti, la classica distribuzione delle agende e dei calendari e per finire un partecipato brindisi inaugurale del nuovo anno con il rinfresco per tutti.