Pugni, calci e urla contro i Carabinieri: “Sbirri di m***, dovete morire infami!” Arrestato

Questa notte una pattuglia dei Carabinieri è intervenuta a Parma in strada del Taglio, all’ingresso del circolo A.R.C.I “MU”, in quanto era stata segnalata una persona che inveiva nei confronti dell’addetto alla sicurezza del locale.

Giunti sul posto i militari operanti riscontravano effettivamente la presenza di un ragazzo 18 enne magrebino ma cittadino italiano intento ad inveire nei confronti dell’addetto alla sicurezza, proferendo nei suoi confronti espressioni ingiuriose e spintonandolo.

A quel punto i militari operanti cercavano di riportare verbalmente il ragazzo alla calma, ma lo stesso dapprima li ingiuriava con espressioni del tipo “ACAB sbirri di merda, dovete morire fottuti sbirri infami”, poi li sputava addosso, quindi si scagliava contro di loro spintonandoli.

Mentre i due operanti cercavano di placarlo, il predetto si dimenava nei loro confronti con pugni e calci.

Pertanto gli operanti si vedevano costretti a tradurlo con l’autovettura di servizio presso questi uffici, per le incombenze del caso. Anche durante il tragitto a bordo dell’autovettura di servizio, il soggetto continuava ad urlare espressioni ingiuriose verso i militari e a cercare di colpire il vetro del finestrino posteriore con la propria testa, al fine di danneggiarlo.

A causa delle condotte violente messe in atto i militari operanti riportavano lesioni “Trauma facciale e contusione ginocchio sx” e “Trauma distorsivo 4 dito mano sn e polso dx”.

cm2000_17