A Parma Daniele Cernilli, alias DoctorWine presenta la Guida Essenziale ai Vini d’Italia 2018

Lo scrittore e giornalista enogastronomico Daniele Cernilli, alias DoctorWine, per il secondo anno consecutivo ritorna a Parma per presentare la quarta edizione della sua Guida essenziale ai vini d’Italia 2018. A presiedere l’incontro Donato Troiano, direttore di INformaCIBO.

L’appuntamento di Parma, promosso da Food&Wine Academy, è aperto a tutti e si terrà giovedì 15 febbraio, alle ore 20 presso i locali di Arte e Gusto in Via Emilia Est, 87.

La Guida quest’anno conta ben 297 vini premiati (i “faccini”), che rappresentano la punta di diamante della produzione italiana.

Il tema della discussione sarà: “I vini di Parma”, dopo la disquisizione sulle caratteristiche della guida saranno degustati i vini di alcune aziende del territorio recensite nella guida: Cantine Ceci, Carra di Casatico e Monte delle Vigne.

Ad accompagnare i vini un gustoso buffet offerto dallo staff di Arte e Gusto.

Alcune caratteristiche della Guida:

Come tutti i lettori sanno, la guida di DoctorWine contiene la sua diversità fin dal titolo: “essenziale”, perché non punta alla completezza enciclopedica, ma alla selezione delle migliori cantine e dei loro vini. “Visto l’alto livello raggiunto dalla media delle aziende vinicole italiane, fare una selezione non è mai facile”, afferma Daniele Cernilli.

Questi i numeri della guida:

1.069 Cantine selezionate

2.733 Vini recensiti
297 Faccini DoctorWine, di cui:
1 vino con 100/100
4 vini con 99/100
17 vini con 98/100
46 vini con 97/100
68 vini con 96/100
161 vini con 95/100
14 Premi Speciali
645 Vini con il Like del rapporto Qualità/prezzo
92 Cantine premiate con 3 stelle

Il numero massimo di Faccini se lo aggiudicano a pari merito Toscana e Piemonte (61), seguite da Friuli Venezia Giulia (25), Alto Adige (23), Veneto (20), Campania (15) Sardegna (14), Marche e Sicilia (12), Lombardia (11), Puglia (9), Trentino (7), Lazio (6), Abruzzo e Umbria (5), basilicata ed Emilia Romagna (4), Valle d’Aosta (2), infine Liguria e Calabria con un Faccino l’una.

Sono stati istituiti 3 nuovi Premi Speciali: il Vino Rosato dell’anno, il BIWW (cioè il primo classificato al Best Italian Wine Award) e infine Una vita per il vino, una sorta di Oscar alla carriera.

Rispetto allo scorso anno, con 3 nuove aziende sono state insignite delle 3 stelle.