Un gioiello di solidarietà per Giocamico

La collaborazione tra la Gioielleria Oddi e Giocamico Onlus nasce spontanea appena Cristina Premoli suggerisce questa ipotesi a Claudia Oddi. Claudia (che è anche designer) decide quindi di disegnare un piccolo gioiello, un braccialetto in argento, per raccogliere fondi da destinare all’associazione.

La vendita riscuote da subito grande successo, in particolare nel periodo natalizio, tanto da avere liste d’attesa e arrivando ad alcune centinaia di confezioni vendute grazie al forte interessamento dei clienti che hanno scelto il braccialetto anche per occasioni “speciali”: dall’omaggio aziendale, al pensiero per le maestre di scuola fino alla bomboniera. All’opera di promozione collaborano attivamente anche l’associazione Mogli Medici Italiani con la presidente Adele Quintavalla e il personale dei reparti pediatrici dell’Ospedale dei Bambini presenti alla donazione di questa mattina con la coordinatrice infermieristica della degenza pediatrica Claudia Marcatili e la Bed manager Mira Calmetta. Il ricavato di questa vendita, che ha raggiunto i 13 mila euro, è stato infatti consegnato questa mattina a Corrado Vecchi, presidente dell’associazione che accompagna i piccoli pazienti nel loro talvolta lungo percorso ospedaliero con tanti progetti ludico-ricreativi.

“Mi auguro che questo sia solo l’inizio di una collaborazione con Giocamico Onlus, che conosco e stimo da tempo – ha dichiarato Claudia Oddi – . La proposta di poter sostenere concretamente questa associazione impegnata a favore dei piccoli pazienti ospedalieri mi ha subito portata ad aderire con entusiasmo nella speranza di contribuire a donare un sorriso in più sia ai bambini che ai loro genitori. Disegnare e produrre quel braccialetto conoscendone il fine per me è stato un onore e voglio ringraziare tutti i miei clienti che scegliendo di acquistarlo sono diventati parte attiva di questa donazione”. E non è finita qui, perché la vendita continua in gioielleria o presso Giocamico contando su quel passaparola di solidarietà che si è rivelato vincente.