Ascoli – Parma 0-1. D’Aversa: “Un risultato importante”

Ascoli-Parma 0-1

Marcatori: 3′ Calaiò

ASCOLI PICCHIO FC 1898: Lanni, Mengoni (Cap.)(60′ Clemenza), Mogos, Addae, Buzzegoli (V.Cap.)(49′ Kanoutè), Ganz (71′ Loris Varela), Padella, D’Urso, Mignanelli, Cheribin, Monachello.

A disposizione: Venditti, De Santis, Rosseti, De Feo, Gigliotti, Parlati, Castellano, Florio, Baldini

All.: Cosmi

PARMA CALCIO 1913: Frattali, Iacoponi, Lucarelli (Cap.), Mazzocchi, Calaiò (V.Cap.), Baraye (82′ Di Gaudio), Munari (90′ Gazzola), Barillà, Siligardi, Gagliolo, Dezi (64′ Vacca).

A disposizione: Nardi, Dini, Ciciretti, Frediani,Anastasio, Insigne, Sierralta, Mastaj.

All.: D’Aversa

Arbitro: Sig. Marco Serra di Torino. Assistenti: Sigg. Michele Lombardi di Brescia e Alessandro Cipressa di Lecce. IV Uomo: Sig. Giacomo Camolone di Pescara.

Note – Calci d’angolo: 4-7. Ammoniti: Mengoni (41′), Barillà (70′), D’Urso (94′). Recupero: 2’pt, 6’st. Spettatori: 5.392 (2.678 abbonati, 2.714 paganti di cui 179 ospiti) per un incasso complessivo di 41.505,60 Euro.


Con questa vittoria il Parma è secondo in classifica con 60 punti (ma con una partita in più) davanti a Palermo e Frosinone a 59.


Dopo la gara del “Del Duca” conclusa con il risultato di 0-1 contro l’Ascoli, Mister Roberto D’Aversa ha così commentato la gara in sala stampa.

“L’unico rammarico è di aver tenuto il risultato in bilico fino alla fine, nonostante le tante occasioni create, però devo fare i complimenti ai miei ragazzi per aver portato a casa un risultato importante in un campo difficile e che ci dà ancora convinzione nei nostri mezzi. Devo fare loro anche i complimenti per l’aspetto caratteriale: il campionato di Serie B ti porta a fare delle partite tra virgolette ignoranti, oltre all’aspetto tecnico i ragazzi sono stati bravi ad affrontare una squadra che deve salvarsi e che avrebbe fatto di tutto per portare a casa il risultato“.

“Siamo secondi per ora? Noi quello che dobbiamo fare è pensare a ogni singolo impegno, dobbiamo essere soddisfatti del risultato e della prestazione di stasera. E quello che dobbiamo fare ora è pensare alla prossima gara dove affronteremo un altro avversario difficile come il Carpi, poi alla fine vedremo dove saremo in classifica, affrontiamo tutte le partita con l’umiltà e la compattezza mostrata nelle ultime gare. Bisogna dimostrare di crederci sul campo, non a chiacchiere“.

“La cosa importante è che ogni singolo giocatore abbia in mente l’obiettivo di squadra, dispiace aver fatto dei cambi obbligati per via degli infortuni, avrei voluto fare altri cambi, per ruolo e perché ci sono tanti altri che meritano di giocare. Da qui alla fine non possiamo permetterci di pensare all’io personale ma all’obiettivo totale di squadra, che è molto più importante. L’unica cosa che ci possiamo permettere di fare dopo ogni gara è recriminare sul risultato e non sul fatto che si dia tutto: contro il Cittadella abbiamo dato tutto e abbiamo recriminato sul risultato, ma non per l’impegno e per la voglia di fare. Da qui alla fine questo pensiero deve essere fisso, poi alla fine vedremo che classifica avremo“.

“Nel campionato di B devi essere bravo a giocare tecnicamente così come a volte devi equilibrare, contro queste squadre che devono ottenere la salvezza, con l’aspetto caratteriale e con la determinazione perché possono venirti fisicamente forte addosso, credo che abbiamo fatto entrambe le cose sia sotto l’aspetto tecnico tattico che caratteriale“.