Seminario LGBT: il punto della discriminazione nel mondo del lavoro

La Sala Barchessa di via Bozzozero ha ospitato il seminario “Mondo del lavoro e discriminazioni contro le persone LGBTI” nell’ambito del progetto europeo FHOFIJ (Fighting Homophobia for an Inclusive Job/Combattere l’omofobia per un lavoro inclusivo”). Promosso dall’Assessorato alle Pari opportunità del Comune di Parma, in collaborazione con Giolli Coop, ha raccolto numerosi esperti, appartenenti al mondo delle istituzioni, delle aziende, dei sindacati, delle associazioni, dell’Università per un confronto sul tema delle discriminazioni contro le persone LGBTI in ambito lavorativo.

Presente l’assessora alle Pari Opportunità del Comune di Parma Nicoletta Paci che ha sottolineato come l’istituzione lavori sulle tematiche LGBT sensibilizzando, realizzando progetti e coordinando un sistema di rete necessario per ottenere buoni risultati. “Il Consiglio Comunale approverà, entro la fine di maggio, una delibera, per promuovere un progetto di legge di iniziativa popolare contro l’omotransnegatività e le violenze determinate dall’orientamento sessuale e dall’identità di genere. Lo ha già fatto il Comune di Bologna e lo faranno altri comuni: questo darà impulso alla Regione Emilia-Romagna per legiferare sul tema”.

L’incontro, coordinato da Roberto Mazzini di Giollicoop, è stato utile per fare il punto sullo stato dell’arte e delle buone pratiche messe in atto contro la discriminazione contro le persone LGBTI raccogliendo esperienze da vari settori, per definire alcuni punti sulle migliori pratiche anti-discriminazione e per analizzare le recenti ricerche e i dati ufficiali sulle discriminazioni nel mondo del lavoro verso le persone LGBTI. All’incontro hanno partecipato Anna Lorenzetti dell’Università di Bergamo, Danila Brugnoli avvocata appartenente alla Rete Lenford, Francesco Donini di ArciGay Modena, Natalia Maramotti Assessora alle pari opportunità del Comune di Reggio Emilia, Igor Suran dell’associazione Parks.

Il progetto FHOFIJ, coordinato dalle organizzazioni partner GIOLLI Coop (Montechiarugolo, Italia), Pina (Koper, Slovenia), Hellenic (Atene, Grecia), vuole ampliare la conoscenza e il dibattito sulla discriminazione verso le persone LGBTI nei luoghi di lavoro, favorire lo scambio di buone pratiche e metodi volti a far superare queste discriminazioni anche attraverso la creazioni di reti locali e la formazione per contrastare questi fenomeni. Obiettivo è fronteggiare l’omotransbifobia con un lavoro inclusivo, iniziato nell’ottobre del 2016, basato su scambio di metodologie soprattutto teatrali, con training sull’assertività, uno anti-rumors, e sull’utilizzo dei social media.