Servizi Italia cresce anche nel primo semestre 2018

Il Consiglio di Amministrazione di Servizi Italia – quotata sul Segmento STAR di Borsa Italiana, leader in Italia nel settore dei servizi integrati di noleggio, lavaggio e sterilizzazione di materiali tessili e strumentario chirurgico per le strutture ospedaliere e presente in Brasile, Turchia, India, Albania e Marocco – ha approvato in data odierna la Relazione Finanziaria Semestrale al 30 giugno 2018.

“Siamo molto soddisfatti dei risultati conseguiti dal Gruppo nel primo semestre 2018 – dichiara Enea Righi, Vice Presidente e Amministratore Delegato di Servizi Italia – che hanno registrato performance in miglioramento rispetto al primo semestre 2017. Questo semestre registra una favorevole evoluzione dei ricavi del Gruppo e la crescita a doppia cifra del risultato operativo, beneficiando della realizzazione di alcuni degli obiettivi di efficienza gestionale e organizzativa pianificati per il Gruppo. I risultati ottenuti stimolano positivamente la prosecuzione delle attività del piano strategico triennale che prevede, tra l’altro, azioni di efficienza in risposta alla contrazione del mercato italiano e investimenti volti ad aumentare la qualità dei servizi ai clienti e la capacità produttiva, diversificando il business e dunque creando valore per i nostri azionisti.”

Risultati consolidati al 30 Giugno 2018

I ricavi del periodo sono in crescita dello 0,9% (+3,3% a parità di cambio) e sono pari a 126,5 milioni di Euro (125,3 milioni di Euro al 30 giugno 2017), di cui il 14,7% realizzati all’estero.

Rispetto alle tre linee di business si evidenzia in particolare una crescita a doppia cifra del settore della sterilizzazione. Con riferimento all’andamento settoriale si segnala quanto segue:

Servizi di lavanolo (72,4% dei ricavi del gruppo): i ricavi passano da 95,1 milioni di Euro per il primo semestre 2017 a 91,5 milioni di Euro per il primo semestre 2018, con un decremento principalmente dovuto al rallentamento del fatturato del lavanolo in Italia e di un effetto cambi sfavorevole sui ricavi realizzati in Brasile (caratterizzati da una crescita organica in valuta locale positiva del +7,1%, che è stata tuttavia negativamente impattata da una svalutazione del Real Brasiliano rispetto all’Euro del 18,1%);
Servizi di sterilizzazione biancheria (9,0% dei ricavi del gruppo): i ricavi passano da 9,7 milioni di Euro per il primo semestre 2017 a 11,4 milioni di Euro per il primo semestre 2018, con un incremento del +17,7%;
Servizi di sterilizzazione strumentario chirurgico (18,6% dei ricavi del gruppo): i ricavi passano da 20,5 milioni di Euro per il primo semestre 2017 a 23,5 milioni di Euro per il primo semestre 2018, con un incremento del 14,9%, grazie anche all’acquisizione della società Steritek S.p.A., che ha contribuito per il 5,7%.
Il Risultato Operativo Lordo (EBITDA) consolidato è passato da 34,6 milioni di Euro del primo semestre 2017 a 33,9 milioni di Euro del primo semestre 2018, con un’incidenza relativa sui ricavi in diminuzione al 26,8%, contro il 27,6% del periodo precedente. Sull’EBITDA hanno inciso una sensibile riduzione dei costi operativi legati alla logistica e ai costi consortili sull’area italiana, nonché incrementi di costo del personale per incentivi all’esodo e per nuove assunzioni, in particolare presso le centrali di sterilizzazione di strumentario chirurgico, le cui attività sono partite nel secondo semestre 2017.

Il Risultato Operativo (EBIT) consolidato è cresciuto del +11,1% (+12,7% a parità di cambio) tra primo semestre 2017 e primi sei mesi 2018, passando da 8,0 milioni di Euro a 8,9 milioni di Euro. Il progresso rispetto allo stesso periodo del 2017 è attribuibile ad una diminuzione di ammortamenti e svalutazioni determinata in particolare (i) dalla riduzione degli ammortamenti relativi ai portafogli clienti, (ii) dalla chiusura nel 2017 del patto di non concorrenza del precedente Amministratore Delegato e (iii) dalla messa in liquidazione della Se.Sa.Tre. S.c.r.l. in liquidazione e al contestuale passaggio di proprietà di impianti, macchinari e strumentario chirurgico all’Azienda ULSS n. 2 Marca Trevigiana in virtù dell’aggiudicazione e partenza dal mese di gennaio del nuovo contratto.

La gestione finanziaria ha evidenziato una riduzione dei proventi finanziari, connessa alla determinazione del prezzo definitivo per l’acquisto del gruppo Ankateks presente nel comparato 2017. Gli oneri finanziari risultano in incremento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente per effetto principalmente del consolidamento delle società turche (il cui consolidamento integrale ha avuto avvio a partire dal secondo semestre 2017). Le imposte di periodo risultano in diminuzione rispetto allo stesso periodo del 2017 per effetto principalmente dei benefici fiscali derivanti, nell’area italiana, dalla deduzione dal reddito d’impresa dei cosiddetti “super e iperammortamenti” come previsto dalla Legge di Bilancio 2017 (L. 232/2016).

L’Utile Netto pari a 7,5 milioni di Euro (7,1 milioni di Euro al 30 giugno 2017) è in crescita del +5,2% (+5,5% a parità di cambio) rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (l’utile netto % sul fatturato ha registrato pertanto un miglioramento di 20 punti base).

L’Indebitamento finanziario netto è pari a 80,8 milioni di Euro (75,6 milioni di Euro al 31 dicembre 2017).

Fatti di rilievo avvenuti dopo la chiusura del semestre

In data 16 luglio 2018, la Società ha comunicato di aver acquisito la partecipazione del 40,0% in Sanitary Cleaning Sh.p.k., società di diritto albanese attiva nell’offerta di servizi di lavanderia e di pulizia per il settore pubblico e privato, ospedaliero ed alberghiero in Albania. Ulteriori informazioni sull’evento sono disponibili sul sito internet della Società.

Azioni proprie

Alla data del 30 giugno 2018, la Società detiene n. 72.576 azioni proprie, pari allo 0,23% del capitale sociale, a seguito di acquisti e vendite effettuati sul Mercato regolamentato e gestito da Borsa Italiana.

Evoluzione prevedibile della gestione

I risultati ottenuti nel primo semestre 2018 confermano le stime e le previsioni economiche e finanziarie pianificate. Il Gruppo, per l’esercizio 2018, prevede di rafforzare il proprio posizionamento in Brasile e in altre aree nei Paesi in cui opera, nonché di registrare una favorevole evoluzione dei ricavi e dei principali indicatori di redditività. Tali obiettivi saranno raggiunti grazie ad investimenti volti ad aumentare la capacità produttiva, diversificare il business e a trainare la crescita organica, proseguendo con il costante focus sull’execution gestionale e organizzativo.