Cavandoli e Campari: “Pizzarotti dice il falso: i 18 milioni di euro arriveranno”

I parlamentari Cavandoli e Campari rispondo alle ultime dichiarazioni del sindaco Pizzarotti sul Piano Periferie:

“PIZZAROTTI SCRIVE: “A tutti i parmigiani e alle testate locali, ora è ufficiale: Cavandoli, Campari e soci dicono di votare per voi ma non sanno che cosa”.
LA VERITÀ È CHE: Non sa di cosa parla: si riferisce a una votazione del senato del 6 agosto scorso (la Cavandoli è alla Camera, dove si votava il trasferimento di 12 unità navali alla Libia, Campari la mattina del 6 agosto era in congedo. Nessuno dei due ha votato come dice Pizzarotti). Disinformato? In malafede?

PIZZAROTTI SCRIVE: “Con un click in Parlamento hanno tolto in un colpo solo 18 milioni di euro alle nostre periferie, fondi che servivano per riqualificarle. Alcuni progetti erano già in GARA D’APPALTO. Hanno tolto fondi a Parma e ad altre 96 città”.
LA VERITÀ È CHE: 1) il bando poteva essere dichiarato incostituzionale visto che il Governo precedente non aveva coinvolto regioni e province autonome per i fondi eccedenti i primi 24 progetti del bando.
2) Tutto il Senato all’unanimità (amici PD di Pizzarotti compresi) ha votato questo emendamento che ha confermato i soldi per le 6 opere di Parma, mettendoli in salvo da un’ eventuale incostituzionalità.
3) Il PD di Renzi aveva promesso soldi che non poteva spendere. Lo dice la sentenza numero 74/2018 della Corte Costituzionale, che dichiara incostituzionale il comma della finanziaria del 2016 che prevedeva fondi per la seconda parte dei comuni finanziati. Quindi, i primi 24 comuni sono stati finanziati regolarmente, quelli del secondo giro no.

Pizzarotti sa cosa succede se un bando viene dichiarato incostituzionale? Crediamo di no.

PIZZAROTTI SCRIVE: “La cosa ancora più grave è la seguente: O da una parte vi scippano i soldi e dall’altra vi mentono dicendo che arriveranno (mentendo ancora); Oppure non sanno cosa stanno votando in Parlamento”.
LAVERITA’ E’ CHE. La gravità di questa affermazione dimostra la totale ignoranza dell’argomento e la totale malafede. Nessuno scippa nulla. Le risorse per le opere sono state salvate e potranno essere utilizzate dal 2020.

PIZZAROTTI SCRIVE: “In che modo, con quale scusa? Dicendo ai Comuni di utilizzare i loro avanzi di amministrazione. Perché? Semplice: sono fondi che il governo non può spendere perché vincolati”.
LA VERITA’ E’ CHE: certamente la vera novità è che finalmente i comuni possono utilizzare le proprie risorse che prima erano bloccate. Qualunque sindaco sarebbe contento: adesso Pizzarotti può investire in Sicurezza, tagliare i costi a carico dei disabili, occuparsi del verde pubblico… basta scuse: il sindaco può spendere gli avanzi di bilancio per la città e per i parmigiani.

PIZZAROTTI SCRIVE: “Parma chi ha mandato in Parlamento? Persone che tolgono 18 milioni ai parmigiani e alle periferie; che giustificano l’eliminazione della tassa di soggiorno; che vogliono togliere limiti ai contanti e che non puntano sulle infrastrutture del territorio. Ecco chi è stato mandato in Parlamento”.
LA VERITÀ È CHE: è un’affermazione totalmente falsa: 18 milioni arriveranno ma solo dopo una procedura corretta e conforme alla Costituzione. I parmigiani hanno mandato in Parlamento gente che in soli due mesi ha fermato gli sbarchi dei clandestini e dato il via all’assunzione di 8.000 agenti per la Sicurezza. Pizzarotti ha qualcosa di rilevante da segnalare nei suoi 6 anni di governo a braccetto con il PD?

PIZZAROTTI SCRIVE: Poi arrivano gli altri geni: i senatori del PD e di Leu che votano l’emendamento e soltanto dopo si accorgono che così facendo hanno tolto soldi ai Comuni. Il ruolo di opposizione non va sottovalutato, è gravissimo.
LA VERITÀ È CHE: L’hanno votato tutti: maggioranza e opposizione, perché era necessario votarlo per non perdere i finanziamenti, ma Pizzarotti dopo due giorni non l’ha ancora capito.

PIZZAROTTI SCRIVE: “In conclusione: dei 120 progetti delle periferie dei Comuni italiani, 24 partiranno. Gli altri 96 no, e tra questi c’è anche Parma. Gli investimenti dei 96 progetti che non partiranno sono congelati fino al 2020, poi chissà”.
LA VERITÀ È CHE: qui Pizzarotti (forse) rinsavisce e, dopo aver scritto fino a qui che i 18 milioni sono stati tolti a Parma, scrive che c’è stato solo un rinvio al 2020.

Alla fine, Pizzarotti avrà capito?”