Barbieri scrive al Prof. Signorelli: “Aggiorni la sua relazione e chiudiamo l’inceneritore”

Francesco Barbieri, co-fondatore del Comitato CGR contro l’inceneritore di Parma, ha scritto una lettera al professore Carlo Signorelli, che all’epoca elaborò una relazione tecnica sull’impianto.

Ecco il testo della lettera di Barbieri.

 

Preg.mo Prof Carlo Signorelli,

mi chiamo Francesco Barbieri, condivido anche con Lei le riflessioni indirizzate ad amministratori e industriali nei giorni scorsi.

Nono sono assolutamente contento e soprattutto non riesco a capacitarmi di come Lei sia giunto a conclusioni favorevoli nella Sua relazione di Agosto 2007 che ha spianato la strada a questa industria insalubre di prima classe ( la più pericolosa!) che per legge non può essere costruita in zone caratterizzate per qualità e tipicità dei prodotti.

E’ incredibile!

La “Politica” ha deliberato di conseguenza proprio grazie alle Sue analisi.

E’ incredibile ed è stranissimo perchè dopo 20 giorni, Settembre 2007, la FRER ha chiesto la moratoria contro la costruzione di inceneritori ( ribadita nel 2011 dopo Moniter, sic! )

Ma come è possibile?

Possibile che non fosse a conoscenza della moltitudine di esposti avanzati dagli ordini dei medici in Italia e nel mondo?

Possibile che non conoscesse il Prof. Lorenzo Tomatis ( ex direttore IARC ), “scienziato e uomo giusto” ? Sono trent’anni che denuncia come centinaia di sostanze passano da madre a feto, che incenerire i rifiuti è una follia e i conseguenti pericoli per i bambini.

Venendo da un presidio sanitario, ammetto umilmente che è difficile conoscere tutto di tutto, anche per un luminare come Lei, ed è proprio per il prestigio che La contraddistingue che Le chiedo di rivedere subito la Sua relazione integrandola con la richiesta di moratoria della FRER.

In questo modo chiudiamo l’inceneritore subito senza tanti fronzoli!

Visto che la “vecchia politica” è stata mandata a casa, la “nuova politica” dovrebbe accogliere le Sue integrazioni nel rispetto di scienza, coscienza e di uomini giusti, facendo di un brutto ricordo chi agiva con animus politicus, virando dal codice deontologico in così smaccato contrasto…

Diversamente, la società civile manderà a casa anche l’ultima amministrazione!

Tutto passa dal Suo aggiornamento.

Non vi è nulla di più autorevole di uno scienziato che umilmente si aggiorna, torna sui Suoi passi, integra, evolve.

Forza Professore! Siamo nelle Sue mani e nella Sua splendida onestà intellettuale e morale.

Bruciamo i tempi del cambiamento, non i rifiuti.

Creiamo un cambiamento che le future generazioni non dimenticheranno. Parma capitale mondiale della cultura, nonché dell’ambiente e della salute. Come noi nessuno mai.

Cordialità
Francesco Barbieri