“A piedi a Fontanellato”

Confartigianato Imprese Parma, con i propri gruppi Anap e Ancos, organizza, per il prossimo 16 settembre, un pellegrinaggio a Fontanellato al “Santuario della Vergine del Santo Rosario”.

Una volta giunti al Santuario sarà il vescovo, monsignor Enrico Solmi a celebrare la Santa Messa.

La camminata, che partirà da Ponte Taro è aperta a tutti.

Ecco il percorso: strada provinciale per Busseto (sp 11), via Rosi Bellena, strada Vecchia Bellena, alla rotatoria seconda uscita a sinistra (sp 44), alla rotatoria successiva prima uscita a destra per sp 11, alla rotatoria successiva seconda uscita, poi si prosegue diritto. Al bivio con Ghiara si gira a sinistra verso Fontanellato, poi si prende via IV novembre.

Il costo d’iscrizione è di 5 euro e il ricavato sarà devoluto a Parma Facciamo Squadra per il progetto a favore dei bambini in disagio economico, sociale e culturale.

Anche questo evento è inserito nel calendario delle celebrazioni per i festeggiamenti del 70° anniversario di costituzione di Confartigianato Imprese Parma.

Il punto di ritrovo è fissato alle 8 al parcheggio del campo sportivo di Ponte Taro (via Antonio Gramsci, 16) dove sarà possibile registrarsi e ritirare il pacco iscrizione (garantito ai primi 400).

La partenza sarà alle 8.30.

È previsto un punto ristoro a metà percorso (alla chiesa di Bellena), così come all’arrivo.

Ai primi 400 iscritti è garantito il pacco iscrizione. I partecipanti sono tutelati dall’assicurazione, la polizia Municipale di Fontevivo e quella di Fontanellato scorteranno i partecipanti fino all’arrivo e un’ambulanza della Croce Rossa di Fontanellato seguirà il corteo.

Ci sarà la possibilità di usufruire dei bagni alla sala del Pellegrino, posta nei pressi del santuario. A 600 metri dal santuario sono inoltre a disposizione le docce del campo sportivo.

Per accedere al santuario è necessario avere un abbigliamento consono (no canotte e pantaloni troppo corti).

Al termine della Santa Messa è previsto un bus navetta per riaccompagnare i partecipanti, sprovvisti di auto, alla partenza (Ponte Taro).