Arcidiacono: “Caro Freddi, dico no alla legalizzazione delle droghe”

Marco Alfredo Arcidiacono risponde al consigliere comunale radicale Marco Maria Freddi in merito al problema della droga:

“Come al solito l’ideologia libertaria non vuole tener conto della realtà dei fatti, arrivando persino ad esprimere parere che “tutte le ‘droghe’ incluse l’eroina e cocaina debbano essere legalizzate”. Fa specie come un consigliere di maggioranza arrivi ad esprimersi, direi coraggiosamente, in questi termini in un momento come questo a Parma.

Esperti dicono che a Parma si siano raggiunti livelli altissimi di consumi di cocaina.

Anche la volontà di legalizzare la cannabis rientra, a mio parere, in un preciso piano di sovversione dell’ordine che ha come unico fine la distruzione del nostro essere persone razionali e dotati di buon senso.

Per essere così più facilmente manipolabili.

Come professionista sanitario ritengo che la lotta alle dipendenze e al consumo di droga deve rientrare nella mission di qualsiasi amministrazione.

Nell’ultimo periodo, seppur timidamente, l’azione di contrasto in Città fa presagire al raggiungimento di buoni risultati in futuro; ma occorrono parallelamente azioni a lunga semina : una forte sensibilizzazione al non utilizzare droghe soprattutto rivolta ai giovani. Caratterizzare la pratica dell’utilizzo di droghe come normale diventerebbe cultura, per questo dico NO alla cultura della Droga!”