“Testimoni del futuro”, convegno dell’Azione Cattolica sul laicato cattolico

Un momento pubblico di riflessione sul contributo del laicato cattolico alla società italiana promosso dall’Azione Cattolica di Parma a conclusione del percorso di festeggiamenti per i 150 anni dell’Associazione sia nazionale che diocesana.

Questo il tema del convegno Testimoni del futuro. Il contributo del laicato cattolico, donne e uomini di AC, alla vita sociale del Paese, in programma sabato 20 ottobre, a partire dalle 15, nella Sala Aurea della Camera di Commercio di Parma (via Verdi 2). Al convegno interverranno Marco Damilano, Direttore de L’Espresso, Giorgio Vecchio, docente di Storia contemporanea all’Università di Parma e Matteo Truffelli, Presidente nazionale dell’Azione Cattolica Italiana, moderati da Elena Chierici, Presidente diocesana dell’Associazione.

Il convegno vuole ripercorrere il ruolo del laicato cattolico, e in particolar modo dell’Azione Cattolica e delle figure che in essa si sono formate, nella vita sociale e politica italiana, partendo dalla fase storica che comprende l’opposizione al fascismo, la resistenza, la ricostruzione post-bellica, sino ad arrivare alla svolta conciliare, agli anni del terrorismo e alla più stretta attualità, per ragionare insieme sul senso oggi e nel futuro di tale presenza, soprattutto nelle forme associate.

Nel corso del convegno, che chiude a Parma le celebrazioni per i 150 anni di vita dell’Associazione, saranno ricordati i volti e le biografie di 18 “testimoni del futuro”, uomini e donne scomparsi negli ultimi anni che si sono formati all’interno dell’Azione Cattolica di Parma e che attraverso questa hanno messo le loro energie e la loro passione a servizio della Chiesa e del mondo.

Il convegno, realizzato con il contributo di Fondazione Cariparma, è patrocinato da Comune di Parma e Provincia di Parma.