“Siamo soddisfatti per il sondaggio sulla metro”

25/09/2009
h.12.20

Il Quotidiano online di Parma ha pubblicato un sondaggio della IPR Marketing riguardante la Metropolitana di Parma.
L’idea della Metropolitana risulta nota al 95% degli intervistati; “oggi come oggi” all’opera è contrario il 54% e favorevole il 41% degli intervistati (è interessante notare che tra i contrari la quota più alta è quella dei giovani, seguiti dagli adulti, cioè dalle persone in età lavorativa); il 66% ritiene la Metropolitana non necessaria.
A quest’ultimo proposito, per il 37% il motivo è la sproporzione dell’opera per Parma, mentre per il 35% la ragione sta nella possibilità di realizzare “altre cose più utili ai cittadini”.
Più ancora interessante è leggere che il 38% ritiene che, “in un periodo di crisi come quello che stiamo attraversando”, la costruzione della Metropolitana sia uno spreco di denaro pubblico e che il 24% parla di “un impegno gravoso per la città e i cittadini per lungo tempo”
Secondo il sondaggio, infine, i cittadini hanno anche idee chiare sulle priorità nell’utilizzo del denaro pubblico: il 78% indica il potenziamento dei servizi sociali a Parma.
Un sondaggio non è un “dogma”, pur se non può essere ridotto ad una barzelletta.
L’orientamento dell’opinione pubblica appare netto e chiaro: “oggi come oggi” (per onestà intellettuale questa puntualizzazione, contenuta nella prima domanda, va sottolineata) Parma è contraria all’opera, la ritiene non necessaria, e crede che comporti un impegno economico inutile (“spreco”) o un impegno “gravoso per la città e i cittadini per lungo tempo”.
Nascondere la soddisfazione per le conclusioni del sondaggio, sarebbe, da parte del Gruppo PD, un’ipocrisia.
Chi si è opposto da sempre (unendo idealmente al lavoro di questo gruppo quello dei gruppi consiliari della Margherita e dei DS) all’opera anche per le ragioni che oggi emergono come condivise dalla maggioranza dei cittadini intervistati, ha il diritto-dovere di ritenersi soddisfatto.
Ciò che conta è che oggi i Cittadini, secondo il sondaggio IPR Marketing, chiedono all’Amministrazione di “andare oltre” la Metropolitana; e lo chiedono con numeri chiari e netti.
Di certo, gli alibi politici, per la paralisi delle decisioni in materia, con il sondaggio appaiono caduti tutti.
La Giunta, quindi, faccia conoscere tempestivamente la propria decisione alla Città.

p. Gruppo PD
Giorgio Pagliari

CM2000