Bilancio comunale, “mantenuti gli obiettivi”

26/09/2009
h.15.00

Il gruppo consiliare “Impegno per Parma” è intervenuto questa mattina in conferenza stampa sul bilancio comunale 2009 che verrà discusso nella prossima seduta del Consiglio Comunale.
“Con soddisfazione prendiamo atto del riequilibrio di bilancio, sull’esercizio 2009, posto in essere dall’Amministrazione Comunale nonostante la difficile congiuntura socio economica. Rispetto alla programmazione iniziale, nel corso dell’esercizio non sono state approvate rilevanti variazioni, ovvero sono stati sostanzialmente mantenuti tutti gli obiettivi che il Bilancio si era prefissato, con particolare riferimento alla parte corrente. Ci sono state accertate minori entrate, in gran parte conseguenza indiretta della crisi finanziaria. A queste minori entrate l’Amministrazione ha fatto fronte, come in una buona economia di famiglia, riuscendo a diminuire le spese, senza intaccare i servizi e nonostante l’alta rigidità del bilancio, e razionalizzando la gestione grazie a economie di scala, come nel caso della riorganizzazione STT. Allo stesso tempo l’Amministrazione ha scelto di continuare ad alimentare l’economia e lo sviluppo del territorio, da cui dipende il mercato del lavoro e la nostra tenuta socio-economica, continuando con importanti investimenti in opere pubbliche nell’interesse della collettività e del sistema delle imprese. Lo strumento che ha consentito di garantire questo risultato è il “Bilancio a base zero”, introdotto per il primo anno al fine di superare il concetto di spesa storica e ridefinire i capitoli per progettualità e servizi erogati. Grazie a questo innovativo metodo l’Amministrazione Comunale ha saputo mantenere pressoché inalterata la spesa corrente dell’Ente, nonostante l’elevata rigidità che la contraddistingue e nonostante la situazione di ridotta autonomia tributaria che da anni affligge gli enti locali. Nel ringraziare l’assessore Gianluca Broglia per l’impegno e la competenza mostrate, sottolineiamo come l’Amministrazione Comunale, grazie al sostegno della Fondazione Cariparma, ha saputo progettare e realizzare un grande programma di interventi straordinari a favore di soggetti in difficoltà economiche e finanziarie. Misure anticrisi di cui circa 5.000 cittadini hanno finora beneficiato”.

CM2000