26° giornata nazionale della colletta alimentare: le iniziative in programma a Parma

Lombatti
valparmahospital

E’ in programma anche a Parma e provincia, sabato 26 novembre, la raccolta di prodotti a lunga conservazione per essere distribuiti, poi, alle famiglie bisognose.

L’iniziativa che coinvolge diversi volontari, è promossa da Fondazione Banco Alimentare onls, patrocinata da Comune di Parma, con il sostegno di Fondazione Cariparma.

Sabato1.440 volontari opereranno distribuiti su 129 punti vendita di Parma e provincia per la raccolta di beni non deperibili. L’obiettivo è quello di raccogliere 100 tonnellate di prodotti che, nel giro di due mesi saranno consegnati a chi ne ha bisogno.

Sono sempre di più le persone che chiedono aiuto per la spesa o per un pasto rivolgendosi alle circa 7.600 strutture caritative che il Banco Alimentare sostiene in tutta Italia attraverso la rete di 21 organizzazioni territoriali. Dall’inizio dell’anno ad oggi sono state 85.000 in più le richieste ricevute che hanno fatto salire a 1.750.000 le persone aiutate. In questo difficile momento economico e sociale, Banco Alimentare deve far fronte anche ad un aumento del 45% dei costi di gestione tra logistica, trasporti ed energia elettrica e ad un calo del 30% delle donazioni economiche da aziende e privati.

Banco Alimentare fa dunque appello alla solidarietà di tutti, invitando a partecipare alla 26esima Giornata Nazionale della Colletta Alimentare che si svolgerà sabato 26 novembre 2022. In circa 11.000 supermercati in tutta Italia si potranno acquistare alimenti non deperibili da donare alle persone in difficoltà, aiutate dalle strutture caritative territoriali.

Oltre 140.000 volontari inviteranno a comprare prodotti a lunga conservazione: verdura in scatola, tonno e carne in scatola, polpa o passata di pomodoro, olio, alimenti per l’infanzia come omogeneizzati o latte in polvere. I volontari indosseranno una pettorina arancione, nuovo colore di riconoscimento presente nel logo Banco Alimentare e che verrà utilizzato anche per i sacchetti forniti per fare la spesa.

“Siamo preoccupati per la situazione che stiamo vedendo nel nostro Paese con sempre più persone e famiglie che si trovano in povertà assoluta o che rischiano di scivolarci nonostante abbiano un lavoro – afferma Giovanni Bruno, presidente della Fondazione Banco Alimentare Onlus –. È fondamentale quindi continuare a sensibilizzare tutti coloro che possono compiere un atto concreto di aiuto. La Colletta Alimentare è un gesto educativo semplice e di carità, che promuoviamo da oltre un quarto di secolo. Partecipare a questa iniziativa significa contrastare l’indifferenza e favorire la condivisione, facendo un gesto concreto a cui tutti siamo invitati. Il gesto di volontariato più partecipato in Italia e la prima esperienza solidale di questo tipo. Ci auguriamo dunque che anche quest’anno la solidarietà sia tanta”.

Nel 2021 grazie alla Colletta Alimentare sono state raccolte 7.000 tonnellate di cibo, l’equivalente di 14 milioni di pasti (1 pasto equivalente corrisponde a un mix di 500 gr di alimenti in base ai LARN, i Livelli di Assunzione di Riferimento di Nutrienti ed energia per la popolazione italiana) per un controvalore economico di oltre 25 milioni di euro.

Dal 26 novembre 2022 la Colletta Alimentare proseguirà anche online. Sarà infatti possibile continuare a donare alimenti su Amazon.it/bancoalimentare, Carrefour.it, Esselungaacasa.it e EasyCoop.com. Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito www.colletta.bancoalimentare.it.

Per il secondo anno consecutivo il calciatore Giorgio Chiellini è testimonial della Colletta Alimentare ed è protagonista di uno spot radio e TV di lancio dell’iniziativa solidale realizzato da Mate Agency.

La Colletta Alimentare, gesto con il quale la Fondazione Banco Alimentare Onlus aderisce alla Giornata Mondiale dei Poveri 2022 indetta da Papa Francesco, è resa possibile grazie alla collaborazione dell’Esercito Italiano, dell’Associazione Nazionale Alpini, dell’Associazione Nazionale Bersaglieri, della Federazione Nazionale Italiana Società di San Vincenzo De Paoli ODV, della Cdo Opere Sociali e del Lions Club International.

Main sponsor: UnipolSai Assicurazioni, Eni, Coca-Cola

Partner istituzionale: Intesa Sanpaolo

Partner logistico: Poste Italiane, Number 1 Logistics Group, Gruppo Lactalis in Italia

LA COLLETTA ALIMENTARE IN EMILIA ROMAGNA

Nel 2021 la Colletta in Emilia Romagna ha visto l’adesione di 13.000 volontari ed ha portato alla raccolta di oltre 828 tonnellate di prodotti in 1.077 punti vendita. Questi alimenti sono stati distribuiti alle circa 750 organizzazioni caritative convenzionate con Banco Alimentare.

Quest’anno in regione sono circa 1.100 i punti vendita aderenti e 125.000 le persone bisognose che beneficeranno dei prodotti donati durante la Giornata.

Per il territorio della provincia parmense, l’iniziativa è stata presentata il 23 novembre presso il Municipio di Parma, con gli interventi dell’assessore alle Politiche Sociali del Comune Ettore Brianti, il presidente di Fondazione CARIPARMA Franco Magnani e il vicepresidente di Fondazione Banco Alimentare Emilia Romagna Michele Pedrazzoni.

L’Assessore alle Politiche Sociali, Ettore Brianti, ha dichiarato: “La pandemia prima e la guerra in Ucraina poi, con la conseguente crisi energetica – spiega l’Assessore alle Politiche Sociali, Ettore Brianti – hanno inciso sul tessuto sociale nazionale e locale. Parma è una città solidale, lo ha dimostrato in diverse occasione ed anche questa rappresenta un momento particolarmente significativo per dare una mano a chi è oggi in difficoltà. Da qui il mio appello affinché tutti, per quello che potranno, contribuiscano a questa bella e utile iniziativa dall’alto valore sociale”.

 “Il contrasto alla povertà è tra i principali obiettivi di Fondazione Cariparma – ha spiegato il presidente di Fondazione CARIPARMA Franco Magnani – che si traduce nel sostegno a molte iniziative a sostegno delle persone più fragili: tra queste il puntuale appoggio alle edizioni della Colletta Alimentare sul nostro territorio, ricordando anche il rilevante sostegno alla realizzazione della Piattaforma logistica nord est della Fondazione Banco Alimentare.”

“Anche quest’anno – ha dichiarato il vicepresidente della Fondazione Banco Alimentare Emilia Romagna Michele Pedrazzonitradizionalmente l’ultimo sabato di novembre si rinnova la GNCA, la numero 26. Parma come l’intera nostra Regione si è sempre distinta per impegno e generosità e siamo sicuri che anche quest’anno il senso di responsabilità risponderà all’invito di Papa Francesco di “rimboccarci le maniche attraverso un coinvolgimento diretto” guardando i bisognosi. Rinnoviamo sempre lo spirito educativo di questi gesti richiamando numerosi anche i nostri ragazzi a partecipare alle attività di questo tipo che rinsaldano le nostre comunità. Per aiutare i 72 Enti della nostra Provincia ed i circa 15.000 assistiti abbiamo a disposizione quest’anno 129 punti vendita aderenti.

Enti patrocinanti in EMILIA ROMAGNA:

Regione Emilia Romagna _ Ufficio Scolastico Regionale __ Comune di Parma _ Comune di San Giovanni in Persiceto.

Si ringrazia per il sostegno alla 26а COLLETTA ALIMENTARE sul TERRITORIO PROVINCIALE DI PARMA:

Fondazione Cariparma _ Comune di Parma _ Number One _ Amazon _ Poste Italiane _ Lactalis-Parmalat _ Fratelli Lombatti _ Gruppo Alpini Parma _ Ass. Bersaglieri, Lions Club Parma e Provincia _ Rotaract Club _ Cral Crédit Agricole _ Next _ Auser.

Si ringrazia inoltre per il sostegno locale alla 26а COLLETTA ALIMENTARE:

Fondazione Cassa di Risparmio di Imola _ Fondazione Cassa di Risparmio di Reggio Emilia “Pietro Manodori” _ Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna Fondazione di Piacenza e Vigevano__ Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna _ Fondazione di Vignola _ Comune di Cervia _ Comune di Ravenna _ Comune di San Giovanni in Persiceto _ Unione Reno Galliera _ Unione Rubicone e Mare Confartigianato Federimpresa di Cesena _ Clai s.c.a. _ Conserve Italia soc. coop. agricola

valparmahospital