“Parma non ha paura” passeggia e fotografa la città

Questa sera il movimento “Parma non ha paura” nato dal giornalista e scrittore Luigi Alfieri (clicca qui per leggere l’intervista) ha organizzato una camminata fotografica per liberare le strade dai pusher che è partita alle 21,30 da piazzale Barbieri per poi andare in piazzale Santa Croce, lungo viale dei Mille, via D’Azeglio, Ponte di Mezzo, Lungoparma fino a piazzale della Pace, via Garibaldi, via Trento, via Palermo.

Ha scritto Luigi Alfieri su Facebook: “Eravamo più di 300, in cammino per i quartieri assediati dallo spaccio. Abbiamo cantato alla musica di Corrado Medioli, ascoltato le barzellette di Cantoni e Adorni, ascoltato le poesie di Mirella Cenni e Enrico Maletti, abbiamo macinato dei chilometri, da Barriera Bixio a via Palermo, ci siamo fatti una birretta in piazza. Ci siamo divertiti. Soprattutto abbiamo dimostrato che Parma è nostra, della gente per bene, non importa di che colore e di che idea politica. Gente per bene. Grazie a tutti, anche ai poliziotti, carabinieri e vigili che ci hanno scortato. Sono fiero di potere dire: io c’ero”.

“Dialetto e poesia a braccetto. Saggisti con barzellettieri. Storici e maschere. Tutto parmigiano. Insieme sognando il risveglio. Avanti tutta. La città ai cittadini e agli ospiti stranieri che rispettano la legge“.