“Solidarietà a Venturi! E’ come se l’Ordine dei Giornalisti radiasse Salvini per la par condicio sull’immigrazione”

Appena ho letto il titolo dell’agenzia “L’assessore regionale Venturi radiato dall’Ordine dei Medici di Bologna” ho sgranato gli occhi! Mi sono subito domandato: “Oddio, ma cos’ha combinato? L’hanno beccato mentre faceva degli esperimenti genetici sui pazienti o spacciava davanti alle scuole? Gli hanno trovato un conto corrente alle Cayman riempito da qualche azienda farmaceutica?….”

No, nulla di tutto ciò: il Presidente dell’Ordine dei Medici di Bologna (quello di recente censurato dall’Ordine dei Medici nazionale per le sue posizioni sui vaccini – leggi) gli ha inflitto la massima sanzione per aver proposto una delibera, poi approvata della Regione Emilia Romagna, con la quale la Giunta dava indicazioni alle Aziende sanitarie sulla composizione e sulle competenze del personale sanitario sulle ambulanze nella programmazione delle emergenze urgenze.

Venturi è stato radiato per il suo operato nelle vesti di politico (assessore regionale alla sanità), per una delibera tra l’altro mai contestata nella sua legittimità da alcun Ente di controllo o giudiziario.

Una decisione che lascia basiti, non avendo gli Ordini professionali alcun titolo per sindacare le scelte di un’Istituzione autonoma e collegiale che deve rispondere al giudizio dei cittadini ed eventualmente della Magistratura, se si registrassero illeciti o irregolarità (e non è il caso di Venturi).

La notizia ha suscitato le reazioni di autorevolissimi esponenti del mondo della sanità.

“All’ordine dei medici di Bologna ci sono dei problemi. Anzi c’è un problema, il presidente Pizza”. Lo scrive su Twitter Roberto Burioni, virologo del San Raffaele di Milano divenuto famoso combattendo le fake news sull’immunizzazione.

“La radiazione di Venturi è un inquietante segno di involuzione antiscientifica ed anticontemporaneità, fa specie che avvenga proprio nella città che ha inventato l’Università”. Lo scrive su Twitter Walter Ricciardi, presidente dell’Istituto superiore di Sanità.

E’ come se l’Ordine dei Giornalisti radiasse il suo collega Matteo Salvini perchè non rispetta la par condicio sulla sua pagina Facebook quando scrive di immigrazione.

E’ come se l’Ordine dei Giornalisti radiasse il pubblicista Di Maio perchè nei comizi, da capo politico del M5S, critica i giornali.

E’ come se l’Ordine degli Avvocati radiasse il berlusconiano di ferro Ghedini perchè, a suo dire, scrisse leggi ad personam poi approvate dal Parlamento.

E’ come se l’Ordine degli Architetti radiasse l’assessore all’urbanistica Michele Alinovi perchè non gli piace il nuovo Piano Regolatore Comunale.

E’ come se l’Ordine degli Avvocati, ritenendo il Decreto Sicurezza lesivo dei diritti dei migranti, radiasse la parlamentare Cavandoli per averlo votato. O radiasse il senatore Pagliari perchè approvò la linea Minniti in Libia.

E’ come se l’Ordine degli Ingegneri radiasse Maurizio Campari per la sua analisi in Senato sul crollo del ponte Morandi.

A Venturi la mia solidarietà, nella convinzione che non potrà che vincere in appello.

A quel punto sulla punta del badile potrebbero finire altri…. chi di radiazione ferisce, di radiazione perisce.

Andrea Marsiletti