Inaugurata la caserma della Guardia di Finanza a Fornovo

Il giorno 5 dicembre 2018 ha avuto luogo la cerimonia di inaugurazione della caserma nuova sede della Tenenza della Guardia di Finanza di Fornovo di Taro.

Nel corso della manifestazione, alla quale hanno preso parte il Comandante Interregionale dell’Italia Centro-Settentrionale della Guardia di Finanza, Gen. C.A. Sebastiano Galdino, il Comandante Regionale dell’Emilia Romagna, Gen. D. Giuseppe Gerli e le locali Autorità militari, civili e religiose, si è proceduto all’alzabandiera nonché alla benedizione, all’inaugurazione ed all’intitolazione della Caserma al Finanziere Scelto Carlo Matteucci.

Il Finanziere Scelto Carlo Matteucci, nato a Berceto il 18 ottobre 1912 ed in servizio presso il Comando della Guardia di Finanza di Trieste, nei giorni 29 e 30 aprile 1945, pur consapevole dei gravi rischi ai quali si esponeva, partecipò, ispirato da altissimo spirito di sacrificio e amor di Patria, al movimento insurrezionale contro l’invasore tedesco.

All’indomani della liberazione di Trieste dall’occupazione nazifascista, le truppe dell’esercito jugoslavo di Tito arrestarono con l’inganno i Finanzieri presenti nelle caserme.  Molti di essi furono barbaramente uccisi ed i loro corpi, mai più ritrovati, probabilmente gettati nelle tristemente note “foibe”.

Altri furono deportati verso i campi di concentramento dell’ex Jugoslavia. Tra questi, Matteucci, il quale, il 21 maggio 1945 trovò la morte a Prestrane, vilmente fucilato a seguito di un tentativo di fuga.

Nell’anno 2017 il Presidente della Repubblica Italiana – in occasione del giorno del ricordo delle vittime delle foibe, dell’esodo giuliano-dalmata e delle vicende del confine orientale – ha concesso un’onorificenza alla memoria del Finanziere scelto Carlo Matteucci.

Presenti alla cerimonia alcuni nipoti del militare.

Nella circostanza è stata inoltre scoperta una stele dedicata al Corpo della Guardia di Finanza ed al Comune di Fornovo di Taro, realizzata da un noto artista locale, il Maestro Paolo Pelosi.

Al termine ha avuto luogo un’esibizione di alcune unità cinofile antidroga della Guardia di Finanza.