Gambarini (FI): “A quanto pare per il Pd e per Pizzarotti il business dell’accoglienza indiscriminata è positivo”

“Parma, come ogni città, ha tanti problemi da affrontare e risolvere. Ed è di questo che dovrebbero occuparsi un’amministrazione comunale ed un Consiglio comunale. A Parma. però, l’alleanza Pd – Pizzarotti, sempre più stretta, decide che è più importante prendere posizioni ideologiche e mettersi a disquisire di una legge dello Stato, su cui, che piaccia o meno, il Comune non ha potere. Pizzarotti e il Pd hanno deciso che i problemi di Parma possono aspettare. E’ più importante discutere di una mozione contro il decreto sicurezza, noto come decreto Salvini”.

Lo scrive in una nota Francesca Gambarini, commissario provinciale di Forza Italia, commentando la mozione contro il decreto Salvini depositata da Effetto Parma, Pd e dalla consigliera Roberti. “A nostro avviso – prosegue Gambarini -, questo decreto, che sposa in pieno le proposte del centrodestra sulla sicurezza, è ciò che in questo momento serviva. Ci auguriamo che da subito inizino i rimpatri di chi non ha diritto a rimanere in Italia e finisca il business delle cooperative, che hanno speculato sull’immigrazione. Surreale è poi che Pizzarotti e Pd parlino di buoni risultati ottenuti finora: a quanto pare per loro sono buoni risultati l’aumento dell’insicurezza nelle nostre città e le speculazioni portate avanti dai più svariati soggetti che hanno fatto dell’accoglienza indiscriminata un business ricchissimo pagato con le tasse dei cittadini. Pd e Pizzarotti elogiano questo sistema perchè sono sconnessi dalla realtà che viviamo ogni giorni nei nostri quartieri”.