“Pittura, politica e guerra”: lectio di Luigi Bonanate

Pittura, politica e guerra: questo il titolo della lectio che Luigi Bonanate, professore emerito di Relazioni internazionali dell’Università di Torino, terrà martedì 12 febbraio alle 11.30 nell’Aula Magna dell’Università di Parma. L’iniziativa è organizzata dal Centro Studi in Affari Europei e Internazionali – CSEIA dell’Ateneo.

L’appuntamento sarà aperto dai saluti del Pro Rettore Vicario Paolo Martelli. Sarà poi la Presidente dello CSEIA Laura Pineschi a introdurre il relatore.

Luigi Bonanate, politologo di fama internazionale e Medaglia d’oro dei benemeriti della cultura e dell’arte, ha recentemente pubblicato Dipinger guerre (Aragno, 2016) e La vittoria di Guernica (Aragno, 2017). Già ospite dell’Università di Parma nel 2015, quando tenne la prolusione ai Corsi di laurea in Scienze Politiche per l’anno accademico 2015-2016, il Prof. Bonanate torna a Parma per riflettere sull’intreccio tra guerra (“l’evento sociale più drammatico che esista”), politica (“non esiste guerra che non discenda da una politica”) e funzione civile della pittura (“l’arte – come ogni altra forma di organizzazione del pensiero – ha il compito di individuare, descrivere, analizzare, spiegare, giudicare, se del caso contestare e poi condannare quelle ‘altre’ manifestazioni di pensiero che si sono tradotte in comportamenti e in politiche che per realizzarsi necessitano di violenza”).

top50_dic2018