Ospedale di Borgotaro: arriva la terapia intensiva a potenziare il comparto operatorio

Il Comitato dei Sindaci del Distretto Valli Taro Ceno si è riunito per discutere un aggiornamento del piano di investimenti che riguardano l’Ospedale “S.Maria”. Presente anche l’Azienda Sanitaria, con il Direttore Generale Elena Saccenti ed i suoi più stretti collaboratori.

In particolare , si è discusso degli interventi di potenziamento del comparto “sale operatorie” dell’Ospedale valtarese.

Il progetto di potenziamento delle sale operatorie è molto ambizioso : oltre a prevedere interventi strutturali importanti, investimenti tecnologici di ultima generazione, è finalizzato anche ad una estensione dell’attività chirurgica, con la realizzazione di due posti letto di Terapia Intensiva Post Operatoria (TIPO) , a garanzia di ulteriore sicurezza del paziente nel decorso post operatorio.

Per i lavori sono già stanziati 1,5 milioni di euro dalla Regione Emilia Romagna.

Si è concordato che le attività chirurgiche continueranno presso l’Ospedale di Borgotaro, anche durante le fasi di realizzazione del progetto : a questo scopo , sono in corso di valutazione tutte le possibili soluzioni tecniche. I Sindaci hanno chiesto con forza di valutare prioritariamente la possibilità dell’ampliamento dell’ala del comparto operatorio; al vaglio anche l’installazione di strutture temporanee dedicate.

Sia le attività chirurgiche ed ortopediche programmate che quelle di emergenza non subiranno sospensioni o spostamenti.

Intanto continua a pieno ritmo il lavoro di ampliamento del Pronto Soccorso, iniziato nel dicembre scorso, finanziato per circa 500.000 euro dalla Regione : l’intervento si completerà integralmente entro giugno.

Il Comitato di Distretto Valli Taro Ceno