“Parma, io ci sto!” rafforza il suo impegno per un sistema di collaborazione tra pubblico e privato nell’agroalimentare

Consolidare e rafforzare il percorso intrapreso l’anno scorso con l’ideazione e la creazione, insieme al Comune, della cabina di regia per Parma città creativa della gastronomia UNESCO.

L’obiettivo è sviluppare la sinergia tra pubblico e privato per dare vita a un programma di eventi, iniziative e progetti finalizzati alla valorizzazione del patrimonio agroalimentare del territorio come forza vincente, concentrandosi sulla promozione delle 4P – Pasta, Pomodoro, Parmigiano e Prosciutto che, insieme alle filiere del latte e del pesce, rappresentano le eccellenze del territorio.

Questo il ruolo che ha avuto e continua ad avere l’Associazione “Parma, io ci sto!” per Parma città creativa della gastronomia, impegnata dal 2016 nella creazione e nel sostegno a iniziative di valorizzazione del territorio.

L’Associazione ha infatti tra i suoi principali obiettivi quello di creare e supportare un sistema virtuoso e sinergico tra istituzioni, consorzi, enti e aziende che contribuisce all’affermazione del “Modello Parma”, unico in Italia, che trova nel sostegno e nella promozione del patrimonio enogastronomico, culturale, di ricerca e turistico la propria ragione d’essere.

L’agroalimentare è senza dubbio una delle aree su cui si è profuso l’impegno di “Parma, io ci sto!” in più di due anni di attività. Tra i principali progetti sviluppati, oltre alla cabina di regia, anche Food Farm 4.0, che propone un nuovo modello scuola/lavoro e favorisce un paradigma educativo che rafforza le unicità del territorio. Si tratta un laboratorio che mette in rete 6 istituti scolastici parmensi e alcune importanti aziende per la realizzazione di una nuova struttura, operativa a partire da settembre, dotata di tre impianti per le trasformazioni agroalimentari. E poi ancora la Scuola di studi superiori sugli alimenti e la nutrizione, vero e proprio Hub che risponde alle crescenti esigenze di formazione post-graduate e professional e che vede “Parma, io ci sto!” al fianco dell’Università di Parma.

L’Associazione “Parma, io ci sto!” si è costituita nel 2016 grazie a cinque soci promotori: Alessandro Chiesi, Guido Barilla, Andrea Pontremoli, l’Unione Parmense degli Industriali e Fondazione Cariparma. Conta ad oggi oltre 100 associati tra imprese e cittadini.È con l’obiettivo di creare iniziative di eccellenza e valorizzazione del territorio che “Parma, io ci sto!” seleziona e sostiene i diversi progetti dedicati ai quattro petali simbolo delle eccellenze del territorio: Buon Cibo, Cultura, Formazione e Innovazione, Turismo e Tempo Libero.