Disabilità e sessualità: convegno a Sala Baganza

Mercoledì 20 febbraio, alle 15, a Sala Baganza (Parma), nella sala convegni della Rocca Sanvitale, confronto tra esperti organizzato da Anmic, Privatassistenza Langhirano e Lovegiver. Tra gli interventi, quelli di Maximiliano Uliveri, principale promotore della figura dell’assistente sessuale in Italia, e di Anna Senatore, prima assistente sessuale.

Parma, 15 febbraio 2019 – La gestione di dinamiche emotive e corporee delle persone con disabilità rientra nella quotidianità e non sempre, anzi quasi mai, si riesce ad affrontare in maniera corretta a causa del senso di disagio e del timore che familiari e operatori possono provare. Quindi, come comportarsi? Quale atteggiamento assumere? Cosa dice la legge? Sono queste, e non solo, le domande a cui si vorrà dare una risposta durante un convegno, focalizzato anche sul primo percorso di assistenza sessuale in Italia. Attraverso l’intervento di relatori esperti, si affronterà e approfondirà il tema della dimensione affettiva e sessuale delle persone con disabilità, con il convegno “Disabilità e sessualità – La prima assistente sessuale”, che si svolgerà nella sala convegni della Rocca Sanvitale di Sala Baganza (piazza Gramsci 1), in provincia di Parma, organizzato da Anmic Parma e Privatassistenza di Langhirano, in collaborazione con Lovegiver e con il patrocinio del Comune di Sala Baganza.

Il convegno, moderato dal giornalista Andrea Del Bue, si aprirà con l’intervento del vicepresidente di Anmic Parma, Umberto Guidoni (“La richiesta e la necessità”), proseguirà con Maria Di Francisca, responsabile di Privatassistenza di Langhirano, Traversetolo e Collecchio (“La richiesta, la ricerca e i contatti”). Interverranno poi il fondatore di Lovegiver, Maximiliano Ulivieri; lo psicologo, psicoterapeuta e sessuologo, professor Fabrizio Quattrini; l’assistente sessuale Anna Senatore, che racconterà la prima assistenza sessuale in Italia, realizzata a Sala Baganza; l’avvocato e dottore di ricerca Federico Donelli, che inquadrerà il tema a livello giuridico; Veruska Bolletti, bibliotecaria del Cepdi, per una panoramica sull’assistenza sessuale in letteratura.