Elezioni di Collecchio: il centrodestra si presenta unito. Campari: “La sinistra ha fallito”

“Dalla Sicurezza, ai bisogni dei cittadini, al sostegno alle famiglie e alle fasce più deboli, Collecchio ha bisogno di un vero cambiamento. La sinistra a livello nazionale e locale ha fallito su tutta la linea: ha riempito le città di immigrati irregolari e ha abbandonato i cittadini a se stessi. Noi invece siamo abituati ad occuparci concretamente dei problemi delle famiglie, dei cittadini del mondo del lavoro: è tempo che anche Collecchio abbia un’amministrazione che governi con buonsenso”, lo ha detto il senatore della Lega Maurizio Campari questa mattina alla presentazione della coalizione di Centrodestra unito alle prossime elezioni amministrative di Collecchio del maggio 2019.

Oltre a Campari, all’incontro che si è svolto nella sala consiliare del Comune erano presenti Emiliano Occhi, segretario provinciale e capogruppo della Lega in consiglio comunale a Parma, , Massimo De Matteis, Presidente provinciale di FDI, Francesca Gambarini, commissario provinciale di FI, Luigi Tanzi capogruppo di ‘Liberi e Uniti per Collecchio’.

“Sotto il simbolo ‘Cambiamo Collecchio’ – spiega Emiliano Occhi, segretario provinciale del Carroccio – si presentano i partiti della Coalizione di Centrodestra ed esponenti di movimenti civici già attivi da anni in consiglio comunale. Una proposta già collaudata con successo in altri comuni.
In questo modo, la forte connotazione politica dei partiti di Centrodestra, capace di relazionarsi con tutti i livelli istituzionali, si sposa con un civismo dalla grande conoscenza del territorio e delle esigenze reali dei cittadini. Il nostro sarà un approccio concreto ai problemi per risolverli.”

Anche De Matteis di Fratelli d’Italia, Gambarini di Forza Italia e il civico Tanzi hanno sottolineato la necessità di un vero cambiamento per Collecchio.

CM2000