Sequestri di droga e allontanamenti da Parma di soggetti pericolosi

Nel corso della settimana sono state condotte diverse attività di controllo straordinario del territorio volte alla prevenzione dei reati predatori e dello spaccio di sostanze stupefacenti.

Sono state messe in campo diverse pattuglie, 3 della Squadra volante della Questura, 9 del Reparto prevenzione crimine di Reggio Emilia, un’unità cinofila di Bologna con cane IRVIN, 2 pattuglie della Polizia Municipale.

I pattugliamenti sono stati effettuati a seguito di un’attenta attività di analisi e sfruttando anche il sistema predittivo Xlaw.

Ecco i risultati delle attività:
123 persone controllate
68 veicoli controllati
1 denunciato per spaccio di sostanze stupefacenti, italiano del 70;
1 denunciato per guida in stato di ebbrezza, indiano calle 69’ alla guida di uno scooter viene fermato mentre andava a zig zag. Ciclomotore posto sotto sequestro.
2 fogli via adottati nei confronti di due cittadini nigeriani pericolosi, con precedenti rispettivamente per spaccio di sostanze stupefacenti e per porto di oggetti atti ad offendere. I soggetti, grazie a quest’operazione, non saranno più in grado di delinquere sul nostro territorio, infatti, sono stati obbligati a fare rientro nel luogo di loro residenza, ovvero Bari, con divieto di ritorno a Parma per 3 anni.

Durante l’operazione di polizia sono stati sequestrati i seguenti quantitativi di sostanza stupefacente:
137.8 gr. di Marijuana
152.9 gr. semi di Marijuana

L’unità cinofila ha rastrellato il Parco ducale, il Parco Falcone e Borsellino, nonché la zona dell’Oltretorrente, con particolare attemnzione ai viali Vittoria e dei Mille.

I servizi proseguiranno nel corso dei prossimi giorni.

top50_dic2018