Sempre più Emilia Romagna e Parmigiano Reggiano nelle proposte dei tour operator arabi e americani

Entusiasmo dei buyer da Medio Oriente e USA per l’offerta di vacanza dell’Emilia Romagna al Workshop del Buy Emilia Romagna svoltosi stamane a Palazzo De’ Toschi alla presenza di 70 operatori turistici emiliano romagnoli – I buyer sono stati coinvolti nei giorni scorsi in 12 educational tour per conoscere l’offerta turistica del territorio – L’Assessore Regionale al Turismo Andrea Corsini: “Importante occasione per raccontare al meglio chi siamo e valorizzare la nostra offerta sui mercati internazionali”

“In Emilia Romagna c’è il meglio dell’Italia, fatelo scoprire sempre di più”. È l’opinione dei tour operator internazionali presenti oggi a Bologna al workshop della 24a edizione del Buy Emilia Romagna, promosso da Confcommercio Imprese per l’Italia dell’Emilia Romagna in collaborazione con Apt Servizi Emilia Romagna.

L’incontro commerciale – che si è svolto a Palazzo De’ Toschi (storica sede della Banca di Bologna) – ha visto la presenza di 75 buyer di 20 paesi e 70 operatori turistici regionali.

In questi giorni i tour operator internazionali sono stati coinvolti in 12 educational tour giornalieri alla scoperta delle Destinazioni Turistiche regionali: “Bologna-Modena”, “Emilia” e “Romagna”. La prima impressione è quella che conta. E quella di Yousef Al Abdad, Sales Executive di Emirates Airlines (che ha un volo giornaliero Dubai-Bologna), per la prima volta in Emilia Romagna, è molto positiva: “L’Emilia Romagna è una destinazione molto interessante per il pubblico arabo: a una buona offerta turistica si unisce la piacevolezza delle persone. Questa è una regione predisposta al sorriso e all’accoglienza, elementi che un turista arabo può apprezzare moltissimo. Fino a oggi Italia era sinonimo di Roma, Venezia e Milano. Come Emirates ci impegneremo al massimo per promuovere Bologna come destinazione per il futuro”.

“Con questo evento Bologna e l’Emilia Romagna rivendicano il proprio ruolo sulla mappa delle destinazioni turistiche – conferma Javed Chaudhary di Al-Suhaimi Travel & Tourism, importante Tour operator saudita -. Inseriremo le destinazioni emiliano romagnole nella nostra offerta, proponendo Bologna come punto di partenza per la scoperta di un territorio eccellente dal punto di vista climatico, enogastronomico e lontano dal caos delle metropoli”.

“L’Emilia Romagna – dichiara a sua volta Farhan Nisar di ‘Global Travel Solutions’ di Dammam (Arabia Saudita) – è una destinazione ideale per vacanze tra città d’arte, wellness e relax per famiglie. La vostra ricca offerta turistica ha poi una caratteristica importante: tutte le proposte sono vicine e facilmente fruibili”.

“Per i prossimi due anni l’Emilia Romagna sarà il cuore dei nostri tour – commenta Elisabeth Condelli di Escape Artists, operatore statunitense specializzato in viaggi verso l’Italia -. Cavalcando il successo incredibile del romanzo di Karen Essex, “Leonardo’s swans”, che narra le vicende della famiglia d’Este, abbiamo costruito un percorso che ne ripercorre i luoghi, da Ferrara a Ravenna, a Bologna”.

“Da alcuni anni – afferma Sophia J. DeGraffenreidt di ‘White Orchid Travel & Evenys, LLC’ di New York – ho scoperto la ricca offerta turistica dell’Emilia Romagna, perfetta sintesi di un’Italia autentica, che risponde ai desideri più genuini dei turisti internazionali: dal cibo eccellente, di cui è possibile scoprire i segreti della preparazione, all’offerta artistica e culturale. L’Emilia Romagna è il luogo ideale per una vacanza dell’esperienza. Questa proposta unica, insieme al nuovo volo stagionale ‘American Airlines’ Filadelfia-Bologna sarà la chiave per incrementare i flussi turistici dagli Stati Uniti”.

“Gourmet, vino, aceto balsamico, Parmigiano Reggiano: per i turisti indiani l’Emilia Romagna è una destinazione eccezionale – commenta Arum Varma di Allways Marketing & Traverl Services -. In India cresce sempre di più la passione per l’enogastronomia italiana, con la nascita di Food&Wine, club di altissimo livello guidati da esperti che vengono a formarsi proprio in Emilia Romagna, in un clima accogliente e in un contesto ricco di suggestioni”.

“Buon vivere, la possibilità di gioire, curiosare e assaporare: così definirei la vostra offerta turistica che proponiamo alla nostra clientela”, così dichiara Irina Fediouchkina, direttore generale di “CaRTINKa”, operatore russo specializzato in viaggi incentive. “E la vostra regione – aggiunge – offre molto con le sue città d’arte, Motor e Food Valley”. Ed Elena Kornilova, del tour operator “Petrotour” di San Pietroburgo afferma: “E’ tale la richiesta che, nei nostri tour in bus in Italia, prevediamo tappe (per degustazioni ed acquisti) nei luoghi di produzione delle vostre eccellenze enogastronomiche: dal Parmigiano Reggiano, all’Aceto Balsamico…”.

“Buon cibo tipico, bellezze artistiche, forti tradizioni locali, design e creatività, accoglienza autentica: questa, e non solo, è l’Emilia Romagna e questa è l’idea di Made in Italy che piace al mondo” commenta l’Assessore al Turismo dell’Emilia Romagna Andrea Corsini. “L’incontro tra operatori turistici e buyer al Workshop del Buy Emilia Romagna – aggiunge Corsini – è l’occasione per raccontare al meglio chi siamo e valorizzare la nostra offerta sui mercati internazionali. La presenza di rappresentanti di mercati strategici, per le potenzialità e la capacità di spesa, come Stati Uniti e Arabia Saudita, oltre ai numerosi operatori europei, ci consentono senz’altro di creare ulteriori opportunità per le imprese della filiera turistica”.

“Il Buy Emilia Romagna – afferma il Direttore Regionale di Confcommercio Emilia Romagna Pietro Fantini – si conferma uno strumento per fare rete e aggregare l’offerta turistica dell’Emilia Romagna sui mercati esteri. L’obiettivo è quello di consolidare il mercato domestico europeo e, in collaborazione con i grandi vettori aerei (Emirates per il volo da Dubai-Bologna e American Airlines per il nuovo collegamento da Filadelfia a Bologna), sostenere i flussi turistici di lungo raggio ad alta capacità di spesa”.

Dopo la conclusione del Workshop il Buy Emilia Romagna terminerà con “Bologna experience”, un ventaglio di proposte per i buyer fra shopping trainer, city sigthseeing e hotel inspections. Domani, giovedì 11 aprile, il gruppo dei sette tour operator dell’Arabia Saudita saranno coinvolti in un educational tour dedicato nella Destinazione Turistica Bologna-Modena. Dalla prima edizione ad oggi hanno preso parte al Buy Emilia Romagna oltre 3.000 buyer internazionali e più di 2.500 operatori turistici regionali che hanno reso possibile oltre 50.000 incontri d’affari. In questi anni sono stati organizzati, con i buyer presenti nelle diverse edizioni, oltre 250 educational tour che hanno fatto conoscere tutte le eccellenze turistiche emiliano romagnole.

top50_dic2018