Giornata XXII serie A: il commento di Gianni Bandiera

La giornata del campionato di calcio di serie A da la prima sentenza.
Il Chievo Verona dopo anni di onorata presenza nel campionato della massima serie A. Verdetto che arriva dopo la sconfitta casalinga contro il Napoli. A proposito di Napoli… la vittoria della squadra campana e la sconfitta di sabato della Juve a Ferrara ha rimandato la festa scudetto dei bianconeri.

I maliziosi hanno visto nella partita della Juve la ricerca della sconfitta in modo da evitare i festeggiamenti che avrebbero distratto i giocatori dalla partita, quella sì determinante, contro l’Ajax di domani sera.

Altri, più pragmatici, hanno pensato che Allegri ha dosato e forze imbottendo la squadra di ragazzini.

Il 2-1 della Spal è quindi stato solo il risultato di una formazione poco rodata, alcuni erano al debutto in A, contro una affamata di punti. Scendendo in classifica il Milan batte una diretta concorrente, la Lazio, in una partita che ha avuto il veleno nella coda. Dapprima un rigore dubbio a favore del Milan, poi un altro dubbio rigore – non sanzionato – nell’altra area e infine, lo sfottò discutibile di alcuni milanisti che mostravano alla curva il trofeo: la maglia di Acerbi.

Un conto son gli sfottò da social, altro usare una maglia scambiata di un giocatore avversario e irriderlo davanti ai tifosi e a favore di telecamera.

Il Milan ha preso provvedimento chiedendo scusa e come spesso avviene il più reattivo è stato Rino Gattuso che questi atteggiamenti non le ha mai tollerate.

Dal punto di vista della classifica quindi: primo posto Juve, secondo Napoli e terzo Inter che vede solo il Milan nello specchietto retrovisore. Questa settimana ha vinto anche la Roma mentre l’Atalanta deve giocare il Monday night e nel caso di vittoria appaierebbe proprio i rossoneri.

In coda il Frosinone dopo la sconfitta interna contro l’Inter ha un piede e mezzo in B. per l’altro posto la lotta sarà tra Empoli (28) ma con la partita di stasera da giocare, Bologna (31), Udinese (32) anch’essa con una partita in meno il recupero ci sarà mercoledi, Genoa (34) sconfitto nel derby e Parma e Spal appaiate a 35. Il prossimo turno si giocherà come ogni anno di sabato

Il Parma giocherà contro il Milan alle 12,30. Una partita fondamentale per ciascun contendente per i motivi che sappiamo.

Gianni Bandiera