sondaggio #Playingfree: Tuttimondi per uno sport sempre più inclusivo e accogliente

Giovedì 23 maggio 2019 alla presenza della Dott.ssa Nicoletta Paci , Assessora alle Pari Opportunità e di Sara Conversi dell’Associazione Tuttimondi sono stati presentati gli interessanti esiti di un sondaggio intitolato #Playingfree, che indagava nel mondo sportivo circa la negatività sia nell’ambito degli orientamenti sessuali che dell’identità di genere.

Il sondaggio, che vanta i patrocini del Comune di Parma – Assessorato alle Pari Opportunità, del Coni, della Rete Lenford e della Uisp di Reggio Emilia, ed ha visto impegnate quattro associazioni, coordinate dalla capofila, Tuttimondi, nell’enunciazione degli obiettivi e poi nella strutturazione delle domande del questionario.

L’attività di #Playingfree è durata quasi un anno ed ha visto la partecipazione (in forma anonima di 297 persone) che hanno fornito spunti e dati significativi.

Sara Conversi ha spiegato che nel mondo sportivo sembra che non ci siano pregiudizi in tematiche relative agli orientamenti sessuali ed identità di genere, ma c’è sempre un margine che si può migliorare, soprattutto per il linguaggio e per l’uso che se ne fa. Inoltre, ha fatto presente che il sondaggio poneva fin troppe domande anche alcune tese ad individuare gli intervistati, cosa non strettamente necessaria a fini dell’indagine.

Infatti il linguaggio è importantissimo perché forma la mente e condiziona gli atteggiamenti.

Anche l’Assessora Paci, che si è congratulata per l’indagine svolta, ha detto che se pure i risultati sono confortanti, comunque c’è una parte di persone che non hanno espresso chiaramente il proprio pensiero e su tali dati bisognerà studiare e fare delle analisi.

Inoltre, l’Assessora ha mostrato soddisfazione perché tale sondaggio non ha coinvolto solo cittadini di Parma, ma anche al di fuori dei confini del Ducato.

La presentazione del sondaggio rientrava nell’ambito delle iniziative per la giornata internazionale contro l’omotransbifobia organizzata dal Comune di Parma insieme a tante altre associazioni LGBT.

Al sondaggio hanno partecipato dirigenti, staff e atleti che hanno dato risposte pressoché univoche.

D’ora in poi i dati saranno disponibili sulla rete e prossimamente alcune associazioni si faranno carico di divulgarle presso i loro iscritti.

RAFFAELE CRISPO – ELVIS RONZONI

CM2000