Il Presidente dell’Associazione Culturale Italia-Russia E-R nella Repubblica di Ossezia

Nella foto a destra Stefano Bonilauri col Presidente della Repubblica dell'Ossezia del Sud Anatoly Bibilov

Il Presidente dell’Associazione Culturale Italia-Russia Emilia Romagna Stefano Bonilauri, è stato presente in qualità di Osservatore Internazionale alle Elezioni Politiche nella Repubblica Indipendente di Ossezia.

Bonilauri ha fatto parte della delegazione composta da osservatori provenienti da Giappone, Finlandia, Italia, Germania, Belgio, Nicaragua.

Lo scrive il sito Opinione Pubblica.

L’Ossezia del Sud è uno Stato a riconoscimento limitato situato nel Caucaso, il cui territorio è rivendicato dalla Georgia.

Il presidente dell’Associazione Culturale Russia Emilia Romagna e i colleghi sono stati accompagnati dal personale del Ministero degli Esteri dell’Ossezia del Sud, il capo del Dipartimento per le relazioni di politica estera T. Jidzhoev, il capo del Dipartimento di traduzione S. Tadtaev, l’ufficiale legale del Dipartimento giuridico R. Kokaev e il consigliere del Dipartimento di traduzione M. Ualyty.

Di particolare importanza è stato l’incontro con il ministro degli Affari esteri della Repubblica dell’Ossezia del Sud, Dmitrij Medoev. Anatoly Bibilov ha sottolineato che la partecipazione di osservatori internazionali è importante per l’Ossezia del Sud, che testimonia la natura democratica delle elezioni e la loro conformità ai criteri internazionali. Il presidente ha detto ai presenti che l’Ossezia del Sud è uno stato amante della pace con un popolo ospitale che vuole vivere in amicizia con altre nazioni.

Gli osservatori internazionali hanno elogiato lo svolgimento delle elezioni in Ossezia del Sud, un Paese che attraverso il voto ha manifestato il desiderio di pace, sviluppo e democrazia, testimoniandolo all’intera comunità mondiale.

CM2000