Presentata la nuova stagione teatrale 2019/20 del Teatro di Ragazzola e l’Arena del Sole di Roccabianca

Il Teatro di Ragazzola e l’Arena del Sole di Roccabianca presentano la stagione teatrale 2019/20. Sedici spettacoli in calendario da ottobre a marzo: nomi importanti del panorama teatrale accanto a compagnie di teatro contemporaneo. Spaziando dalla prosa alla grande musica, dagli spettacoli comici ai monologhi di impegno sociale, con questa sedicesima stagione di spettacoli il Teatro di Ragazzola prosegue la ricerca di una proposta che possa avvicinare un pubblico eterogeneo pronto ad emozionarsi, stupirsi e riflettere. Gli abbonamenti e i biglietti di tutti gli spettacoli sono in vendita da martedì 3 settembre.

Il primo spettacolo della stagione di prosa vedrà protagonista, sabato 19 ottobre, il travolgente Paul Morocco con Rubén Alvear e Miguel Sotelo nello show “Paul Morocco & Olé”. Un coinvolgente spettacolo che parla di flamenco in modo comico e dissacrante. Con goffaggine intelligentemente studiata, Paul Morocco interrompe i numeri musicali, ridicolizza il machismo esasperato del flamenco e trova mille modi per smitizzare la rigorosa espressività dei compagni.

Si prosegue giovedì 31 ottobre con l’intenso spettacolo “L’abisso”, scritto e interpretato da Davide Enia, musiche composte ed eseguite da Giulio Barocchieri. Tratto dal testo “Appunti per un naufragio”, lo spettacolo racconta un’esperienza indicibile: lo spaesamento, il dolore e la rabbia che affiorano dinanzi alla grande tragedia contemporanea degli sbarchi sulle coste del Mediterraneo. Lampedusa diventa metafora di un naufragio, personale e collettivo.

Appuntamento sabato 16 novembre con la comicità di Maurizio Lastrico nello spettacolo “Quello che parla strano”. Attraverso i suoi celebri endecasillabi, che mescolano il tono alto e quello basso, Maurizio Lastrico ripercorre il meglio del suo repertorio, raccontando con ironia storie condensate in cui la sintesi e l’omissione generano un gioco comico di grande impatto.

Amata dal pubblico per la grande capacità di coniugare riflessione ed emozione, Giuliana Musso, più volte ospite del Teatro di Ragazzola, presenta il nuovo spettacolo “La scimmia”, in scena sabato 30 novembre. Un essere per metà scimmia e per metà uomo appare sul palcoscenico. È un vero fenomeno: un animale che parla, canta e balla. Un mostro comico, nato dalle ferite dell’anima di Franz Kafka, attraverso il quale rappresentare l’adattamento dell’individuo ad un sistema culturale violento, dominante, pericoloso.

Funambolici mattatori dalle sorprendenti doti canore e creative, i Rimbamband si mettono alla prova, sabato 14 dicembre, nello spettacolo “Manicomic”. Istrionici e improvvisatori, si ritrovano in un luogo di cura della follia. Il loro teatro musicale, dotato di grande energia e creatività, miscela gag imprevedibili a straordinarie capacità di ogni strumentista. La loro follia è una esilarante cura salutare.

La compagnia Kepler – 452 (Aiello, Baraldi, Borghesi) presenta, sabato 18 gennaio, lo spettacolo “Il giardino dei ciliegi – Trent’anni di felicità in comodato d’uso” con Annalisa e Giuliano Bianchi, Tamara Balducci, Nicola Borghesi e Lodo Guenzi (noto al pubblico come voce e anima del gruppo Lo Stato Sociale). Annalisa e Giuliano, moderni Ljuba e Gaev dell’opera di Cechov, hanno veramente vissuto in una casa colonica della periferia di Bologna in comodato d’uso per trent’anni. Ma una mattina arriva lo sfratto e Annalisa e Giuliano perdono il loro “giardino dei ciliegi” e il loro luogo dell’anima.

L’esilarante commedia “Buon anno, ragazzi!” di Francesco Brandi è un testo di spiazzante arguzia interpretato da bravissimi attori. In scena, sabato 1 febbraio, oltre allo stesso autore, Loris Fabiani, Miro Landoni, Daniela Piperno e Sara Putignano. Uno scrittore precario si trova a passare da solo la notte di Capodanno. A poco a poco questa solitudine svanisce e la sua casa si riempie di persone che hanno bisogno di lui.

Yllana, storica e amatissima compagnia spagnola di teatro fisico, propone sabato 15 febbraio lo spettacolo “The Gagfather” con Fidel Fernández, Luis Cao, Juanfran Dorado e Jony Elías. In questa nuova produzione una banda di spietati GaGsters terrorizza la città. Un divertentissimo viaggio nei bassifondi e negli ancora più bassi istinti, spunto per una riflessione su ciò che è bene e ciò che è male.

Silvio Orlando è il prestigioso protagonista dello spettacolo “Si nota all’imbrunire (Solitudine da paese spopolato)”. Accanto a lui Vincenzo Nemolato, Roberto Nobile, Alice Redini e Maria Laura Rondanini mettono in scena, mercoledì 26 febbraio, un incisivo e divertente testo di Lucia Calamaro. Nel ruolo di un uomo che, volontariamente, decide di vivere isolato in un paese spopolato, Silvio Orlando si confronta con il tema della solitudine che permette a desideri e realtà di confondersi. Senza nessuno accanto che riconduca alla verità, la vita può diventare esattamente come uno decide che sia. Fino a un certo punto.

Ospitato lo scorso anno con lo spettacolo sulla figura del padre, il pluripremiato Mario Perrotta porta in scena assieme a Paola Roscioli, sabato 14 marzo, il nuovo lavoro “Della madre“, scritto da Perrotta con la consulenza alla drammaturgia di Massimo Recalcati. Il suo teatro è una grande occasione per mostrare le metamorfosi della contemporaneità. La figura materna, la sua funzione fondamentale nel garantire la trasmissione del sentimento della vita da una generazione all’altra, il simbolo di una cura che sa essere ogni volta particolare e mai anonima.

Chiusura di stagione sabato 28 marzo con la comicità travolgente di Riccardo Rossi nello spettacolo “W le donne”, scritto con Alberto Di Risio. Intriso di ironia spiazzante accanto a momenti di tenerezza e umanità, Riccardo Rossi mette in campo tutta la sua energia per raccontare la donna nelle sue mille sfaccettature, con gli occhi dell’uomo che scruta incuriosito, e dichiaratamente ammirato, l’altro sesso.

Appuntamento per i bambini e le famiglie lunedì 6 gennaio alle ore 16 con lo spettacolo “Nuova Barberia Carloni” della compagnia Teatro Necessario con gli strepitosi Leonardo Adorni, Jacopo Maria Bianchini e Alessandro Mori. Nel gioco del teatro il palco è una barberia animata dai tre aspiranti barbieri e la platea è una grande sala d’attesa. Veri e propri artisti del cuoio capelluto, i barbieri/musicisti ostentano orgogliosi il proprio talento e attendono il primo cliente, certi che ne uscirà rigenerato nel corpo ed elevato nello spirito.

Per la rassegna di teatro dialettale saranno proposte al Teatro di Ragazzola due commedie. Sabato 5 ottobre “Guerda té s’am tòca fer” con la Compagnia dialettale Artemisia Teater di Antonio Guidetti e domenica 5 gennaio “La grämla” con la Compagnia dialettale Sissese di Mauro Adorni.

Due appuntamenti fuori abbonamento arricchiscono la programmazione di questa nuova stagione di spettacoli. Giovedì 10 ottobre al Teatro Arena del Sole di Roccabianca l’Orchestra dell’Emilia Romagna “Arturo Toscanini”, diretta da Ferdinando Sulla, propone un evento collaterale del Festival Verdi 2019 dal titolo “Buon Compleanno Maestro”. Nel giorno di nascita di Giuseppe Verdi, il 10 ottobre, si propone un concerto dell’Orchestra Toscanini impegnata ad interpretare alcune delle più conosciute sinfonie d’opera di Giuseppe Verdi affiancate a quelle altrettanto celebri di Gioachino Rossini. Altro evento martedì 5 novembre al Teatro di Ragazzola, con ingresso gratuito, per la rassegna di danza a cura di Artemis Danza “Intersezioni – incroci di arti performative” saranno presentate le coreografie “Traviata” a cura di Monica Casadei e “120 gr” con Sara Pischedda.

La stagione teatrale è sostenuta dal Comune di Roccabianca, Regione Emilia-Romagna, Fondazione Monteparma, Padanaplast, Taro Plast, Conad di San Secondo, Proges, Tropical Food Machinery e Spirito Verdiano.

I biglietti di tutti gli spettacoli e gli abbonamenti alla stagione di prosa e musica (undici spettacoli al costo di 165 euro) oppure di prosa, musica e commedie dialettali (13 spettacoli al costo di 180 euro) sono in vendita a partire da martedì 3 settembre presso l’edicola di Ragazzola, l’ortofrutta di Roccabianca e il Parma Point di via Garibaldi, 18 a Parma. Previa richiesta all’indirizzo mail teatrodiragazzola@aruba.it è inoltre possibile acquistare biglietti e abbonamenti tramite bonifico bancario oppure ritirarli presso Fotovideo Carpediem, via Berenini, 59 Fidenza. Altre informazioni sul sito www.teatrodiragazzola.it oppure al numero 339.5612798.