Lega Fidenza: due proposte a favore delle mamme

“La Lega ha presentato in vista del prossimo Consiglio Comunale due mozioni volte a migliorare alcuni aspetti del vivere la città da parte delle donne in gravidanza e neo-mamme, cercando di venire così incontro ai loro bisogni ” Inizia così la nota stampa firmata dai consiglieri della Lega di Fidenza Parri Samantha, Uni Gian Franco e Cabassa Andrea.

“La prima delle due proposte è quella di creare una stanza delle coccole, progetto denominato “Coccole nel Borgo”, ovvero un luogo nel centro della città dove le neomamme possano, in assoluta intimità e tranquillità allattare i propri figli, cambiare il pannolino e scaldare i biberon. Creare quindi una zona, ad oggi mancante nel centro cittadino, con i necessari confort, così da poter vivere tranquillamente qualche ora all’aria aperta senza doversi necessariamente recare a casa per andare incontro alle necessità dei piccoli. Un progetto già avviato in altre città e che speriamo possa ripetersi anche qui a Fidenza, con l’approvazione del Consiglio”.

La seconda proposta, spiega la nota stampa leghista, è la creazione di parcheggi rosa, cioè stalli di parcheggio riservati esclusivamente a donne in gravidanza e neomamme. Questi stalli, creati in prossimità di studi medici pediatrici, asili nido e negozi, luoghi strategici per l’infanzia permetterebbero di evitare alle neomamme o alle donne in stato di gravidanza, la ricerca disperata di un posto auto, o evitarsi lunghe camminate a piedi in un momento delicato per la donna.”

“Questi due interventi, che riteniamo migliorativi per la vivibilità del centro città” commenta il Capogruppo della Lega Samantha Parri “sono atti concreti, anche se piccoli, che aiutano e incentivano la genitorialità. Opere che possono aiutare quotidianamente e concretamente chi vive o ha appena vissuto la gravidanza. Crediamo e siamo convinti che, senza dare aiuti concreti alle neomamme, non si possa incentivare la natalità. Per questo riteniamo queste due nostre mozioni come richieste di buonsenso, e ci auguriamo che nel prossimo Consiglio Comunale vengano accolte favorevolmente.”

Il consigliere Uni Gian Franco aggiunge: “Questo è il punto di partenza di un progetto che vogliamo proporre rivolto alle famiglie e ai bimbi, tema che abbiamo sostenuto fortemente in campagna elettorale. Gli stalli rosa, in particolare, pensati per agevolare la sosta non si configurano come una prescrizione, ma vogliono significare una particolare attenzione di tutta la cittadinanza verso le donne in gravidanza e le mamme con neonati.”