Nuovi autobus per le linee di trasporto pubblico della provincia

Nuovi bus in arrivo sulle strade della provincia di Parma. Il lotto di vetture che sta per entrare in servizio, per un investimento di oltre 1 milione di euro, rappresenta uno degli ultimi tasselli di un piano d’investimenti da 24 milioni di euro che si è sviluppato a partire dal 2018 e che si completerà quest’anno per rinnovare in modo “green” la flotta del trasporto pubblico di Parma.

“Rinnovare la flotta dei bus è una necessità per la città e una priorità per la nostra Amministrazione Comunale che vuole fare di Parma un modello di mobilità sostenibile offrendo un servizio di trasporto pubblico sempre più capillare, tecnologicamente avanzato e rispettoso dell’ambiente. Tutti i nuovi mezzi sono a basse emissioni e non impattano sull’ambiente. Sono facilmente accessibili per i disabili, climatizzati e offrono servizi on line per l’acquisto del biglietto. Il programma degli investimenti non si ferma qui. Sono già stati stanziati altri 35 milioni per i prossimi anni” – dichiara l’assessore alle Politiche di sostenibilità ambientale del Comune di Parma Tiziana Benassi.

Già immatricolati e pronti a trasportare i passeggeri del territorio extraurbano, i 5 nuovi bus sono stati tenuti a battesimo questa mattina dal presidente di TEP Roberto Prada, dalla vicepresidente Valeria Sghedoni insieme al consigliere provinciale Gianpaolo Cantoni e con Tiziana Benassi, assessora alle politiche di sostenibilità ambientale del Comune di Parma. Si tratta di 4 IVECO Crossway e uno SCANIA Citywide lunghi 12 metri. Fa eccezione uno degli IVECO, lungo solo 10 metri, che con la sua sagoma corta risulta più agile sulle strade tortuose di montagna.

I passeggeri con disabilità che si muovono in carrozzina potranno accedere a queste vetture comodamente, grazie alle pedane manuali disponibili sui mezzi lunghi e all’elevatore elettronico del bus più corto. “Un’opportunità, questa”- dichiara Gianpaolo Cantoni, Consigliere provinciale con delega alla Pianificazione, Programmazione, Partecipate, Coordinamento Attività produttive -“che rende la provincia un po’ più vicina e accessibile per chi desidera muoversi in autonomia, superando i limiti posti dalla disabilità. Questi nuovi mezzi, che vestono la tipica livrea blu Tep del servizio extraurbano, presto collegheranno il centro città con le località di Bore, Busseto, Calestano, Coltaro e Langhirano.”

Tutti i bus sono dotati di impianto di climatizzazione e di telecamere posteriori con display sulla plancia del posto guida che rendono più agevoli le manovre per il conducente anche in condizioni di visibilità limitata e hanno emissioni di molto inferiori ai limiti Euro 6, in linea con l’obiettivo di TEP di garantire la sostenibilità ambientale del servizio, oltre alla comodità.