Giocampus Lab: incontri per genitori e insegnanti su alimentazione e movimento

Lombatti

27/02/2014
h.11.50

Dal 25 febbraio fino al 27 marzo i laboratori pomeridiani per genitori e insegnanti dei bambini delle 3a, 4a e 5a elementari sui temi dell’educazione alimentare e motoria. Con approccio multidisciplinare, le lezioni prevedono il coinvolgimento dei membri del Comitato Scientifico, dei Maestri del Gusto e del Movimento e degli insegnanti che vivono all’interno della scuola il progetto Giocampus. Famiglia e scuola partner fondamentali per la crescita improntata al benessere permanente dei bambini.
Giocampus Lab è tornato per affiancare insegnanti e genitori nell’educazione dei bambini alla corretta alimentazione, al movimento e al benessere. Dopo il successo delle passate edizioni, dal 25 febbraio sono ripresi gli appuntamenti gratuiti per genitori e insegnanti dei bambini delle classi terza, quarta e quinta elementare di tutte le scuole del Comune di Parma.
Un’occasione unica di incontro e di scambio – guidata dai membri del Comitato Scientifico di Giocampus – per apprendere e migliorare, anche con attività ludiche, le buone prassi per far crescere i bambini in salute e in armonia con gli altri, attraverso corretta alimentazione, movimento e interazione di gruppo. Giocampus Lab è una delle componenti fondamentali di Giocampus, perché vede coinvolti insieme genitori e insegnanti che, in sinergia, affiancano i ragazzi nel loro percorso educativo di crescita.
Il programma, uguale per gli incontri della stessa classe, prevede sia gli interventi di rappresentanti del Comitato Scientifico di Giocampus che quelli dei Maestri del Gusto e di esperti di educazione motoria che coinvolgeranno i genitori e gli insegnati in attività ludiche, incentrate sui temi dell’alimentazione e del movimento, da riproporre a casa e a scuola con i bambini.
L’approccio dei bambini al movimento – ha dichiarato Giovanni Marani, Assessore allo Sport e alle Politiche giovanili del Comune di Parma – deve essere valorizzato e incentivato ancora prima di indirizzare la scelta di uno specifico sport. Giocampus Lab è uno straordinario appuntamento per approfondire il dialogo con famiglie ed insegnanti sull’importanza del gioco e proseguire le riflessioni per orientare la scelta di una disciplina sportiva che risponda alle esigenze relazionali e alle attitudini fisiche del proprio bambino”.
La Scuola è sicuramente al centro di Giocampus ed in particolare il coinvolgimento degli insegnanti – ha detto Giovanni Desco, dirigente dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Parma – è fondamentale per rafforzare la continuità educativa tra scuola e famiglia. In occasione di Giocampus Lab, infatti, costituisce un momento formativo congiunto con i genitori e un’occasione di approfondimento sull’approccio scientifico del progetto, due tra i principali aspetti di eccellenza di questa iniziativa, che contribuiscono a renderla così partecipata ed efficace”.
Sana alimentazione e corretti stili di vita – è intervenuto il Prof. Maurizio Vanelli Docente del Dipartimento dell’Età Evolutiva dell’Università degli Studi di Parma – hanno un ruolo determinante nella crescita armoniosa dei bambini e nella prevenzione dell’obesità infantile. Il bambino tende a riprodurre stili di vita e abitudini alimentari che eredita dalla famiglia: per questo motivo il coinvolgimento e l’affiancamento delle famiglie anche attraverso la scuola diventa strategico nel percorso di educazione dei ragazzi”.
E’ una grande soddisfazione come Coni – ha sottolineato Gianni Barbieri, delegato del Coni provinciale – il fatto che, a livello nazionale, sia stata ripresa la nostra convenzione: un atto significativo dell’importanza e positività del progetto. L’augurio è di poter continuare questa sinergia di intenti e attività finalizzate al benessere delle nuove generazioni”.
Anche grazie a Giocampus Lab – ha dichiarato Roberto Ciati, Direttore Relazioni Scientifiche di Barilla – la ricerca scientifica sviluppata con il progetto Giocampus viene condivisa con famiglie ed insegnanti che sono attori fondamentali nel processo educativo dei ragazzi. E’ un momento di confronto ed arricchimento del progetto che registra una partecipazione sempre molto attiva e ci aiuta a riflettere sull’importanza di un approccio collegiale su questo tema”.
Giocampus Lab – ha aggiunto Elio Volta, coordinatore di Giocampus – è un ulteriore momento di eccellenza di questo progetto. Grazie al contributo di tutta l’Alleanza e con uno sforzo organizzativo molto importante abbiamo programmato 9 appuntamenti di incontro e confronto di grande valore nell’equilibrio del metodo Giocampus. Abbiamo sempre registrato una numerosa partecipazione a questi momenti e un riscontro di soddisfazione ed arricchimento da parte degli intervenuti, per questo ci aspettiamo anche quest’anno una grande adesione da parte di tutti”.
Per ciascuna classe vengono affrontati temi specifici di educazione alimentare e motoria:

– Classi 3° Importanza di frutta, verdura e acqua. Focus: la prima colazione
Importanza del gioco per i bambini

– Classi 4° Importanza dei carboidrati e delle fibre alimentari. Focus: 5 pasti al giorno.
La scelta dello sport

– Classi 5° La doppia piramide alimentare-ambientale. Focus: i dati più salienti.
Genitori di sportivi: istruzioni per l’uso

Completato il primo ciclo di incontri per le classi terze, a partire dall’11 marzo inizieranno quelli dedicati ai genitori ed insegnanti delle quarte.

Ecco il calendario dei prossimi incontri (orario 17.00-19.00):

Classi 3a
27.02 Scuola Corazza

Classi 4a
11.03 Scuola Don Milani
12.03 Scuola Toscanini
13.03 Scuola Corazza

Classi 5a
25.03 Scuola Don Milani
26.03 Scuola Toscanini
27.03 Scuola Corazza

Chi volesse iscriversi alle singole serate può contattare la Segreteria di Giocampus all’indirizzo mail: segreteria@giocampus.it, oppure telefonare al numero 0521.905568, o recarsi presso la segreteria al Campus Universitario in via G. Usberti n.95. Per maggiori informazioni: www.giocampus.it.