Ospedale dei bambini, “ha senso costruirne uno simile a Reggio?”

steam1121

29/09/2014
h.17.50

“Con la recente chiusura del centro di auxologia dell’Ospedale dei bambini prosegue praticamente inarrestabile la decadenza dell’Ospedale Maggiore”. Questo il commento che ha diffuso il coordinatore provinciale dei Club Forza Silvio a Parma, Giuseppe Pantano, riguardo le ultime notizie di chiusure di servizi presso l’Ospedale Maggiore di Parma.
“Che vi sia una vera e propria strategia di depotenziamento del nosocomio cittadino pare sempre più evidente dal fatto che è stata ora colpita una sua struttura di eccellenza, peraltro costruita con il contributo fondamentale dei privati, quale è l’Ospedale dei Bambini “Pietro Barilla – ha proseguito l’esponente parmigiano di Forza Italia – E la notizia che i pazienti in cura presso il Centro auxologico di Parma ora saranno seguiti a Reggio Emilia, fa il paio con i primi ingenti stanziamenti previsti da parte della Regione Emilia-Romagna, 14 milioni, per la realizzazione di un altro Ospedale dei Bambini proprio a Reggio Emilia.
È molto probabile che per giustificare la costruzione della seconda struttura a Reggio si sia cominciato fin da ora a depotenziare quella già esistente a Parma con buona pace degli sforzi fatti negli anni per poterla realizzare. Sarebbe interessante sapere, da parte di chi fino ad oggi ha governato la Regione Emilia-Romagna e quindi in particolare dal PD, quali sono i criteri di efficienza e di economicità per cui devono esistere strutture sanitarie di eccellenza molto simili nello stesso territorio regionale a distanza di soli 25 km”.