Agrea ha accelerato le erogazioni

13/01/2009
h.13.30

In un momento di crisi finanziaria e di scarsa liquidità delle imprese, la grande maggioranza delle aziende agricole dell’Emilia Romagna hanno ricevuto i finanziamenti comunitari entro il 31 dicembre.
Agrea, l’azienda regionale per i pagamenti in agricoltura, ha infatti accelerato le erogazioni liquidando entro la fine dell’anno un numero di aziende pari a quelle che lo scorso anni erano state liquidate in febbraio.
Un risultato – sostiene Coldiretti – ottenuto nonostante i pagamenti delle domande uniche 2008 abbiano dovuto “fare i conti” con l’avvio del nuovo piano di Sviluppo rurale regionale e l’introduzione del disaccoppiamento dei pagamenti comunitari per l’ortofrutta. Sono tutte novità – commenta Coldiretti – che avrebbero potuto rallentare i pagamenti, visto che le procedure erano da mettere a punto e da rodare.
Il pagamento del 70 per cento delle aziende aventi entro dicembre diritto dimostrano che neanche le feste natalizie hanno fermato la macchina di Agrea che ha così assicurato a molte aziende agricole disponibilità finanziarie in attesa degli incassi della liquidazione delle loro produzioni che in molti casi avverranno fra alcuni mesi.
Un risultato che è stato ottenuto anche grazie all’impegno dell’assessore regionale all’Agricoltura, Tiberio Rabboni, che di fronte alle difficoltà delle aziende agricole ha chiesto ad Agrea “uno sforzo per assicurare a chi ne ha diritto il pagamento delle risorse in tempi rapidi e certi”.
L’assessorato regionale Agricoltura prevede che già alla fine di gennaio sarà stato garantito il pagamento a circa l´80-90% delle aziende interessate, per un importo pari a circa l´80% del totale richiesto, che ammontano complessivamente a 180 milioni di Euro.