Allerta meteo arancione per la provincia di Parma

Lombatti

Un’Allerta Arancione per Temporali sui crinali appenninici occidentali e per Vento molto forte, fino al livello di burrasca, su rilievi e colline, da Piacenza a Rimini. Sono i fenomeni meteo più rilevanti indicati dai dati previsionali del Centro funzionale Arpae E-R per la giornata di sabato 27 ottobre e che hanno indotto l’Agenzia regionale per la Sicurezza territoriale e la Protezione civile ad emanare una Allerta, la numero 94 del 2018, valida dalle 00.00 alle 24.00. (LEGGI ALLERTA)

Nel dettaglio delle previsioni meteorologiche il Servizio Idro Meteo Clima di Arpae ha tracciato il quadro di precipitazioni diffuse e persistenti che cominceranno dal settore centro-occidentale dell’Emilia-Romagna per poi estendersi al resto del territorio nel corso della giornata. Sui rilievi appenninici, soprattutto delle province di Parma e Piacenza, le precipitazioni risulteranno anche a carattere temporalesco, localmente molto intense e di tipo organizzato.

Per quanto riguarda il vento, ci si attende un’intensità molto forte, fino al livello di burrasca, con valori medi attorno ai 80 Km/h e raffiche di intensità superiore, sulle aree montane e pedecollinari di tutta la regione. Sulla pianura romagnola, fascia costiera e mare i venti saranno molto forti con valori medi attorni ai 70 Km/h e valori di raffica superiori. I fenomeni tenderanno ad intensificare a partire dalle ore serali di sabato 27 ottobre.

La nuova Allerta è dunque Arancione per Temporali sulle macroaree G ed E (bacini emiliani occidentali e centrali). Sui crinali del Parmense e del Piacentino (G), dove i modelli vedono fino a 40 mm come media areale di pioggia, è stato attivato anche un codice colore Giallo per Criticità idraulica e idrogeologica (piene dei corsi d’acqua principali, del reticolo minore e rischio frane).

Il Centro Coordinamento Soccorsi presieduto dal Prefetto ha esaminato la situazione meteorologica e ha preso atto delle iniziative assunte dai Comuni e da tutti i componenti del sistema di soccorso già dal pomeriggio di venerdì per monitorare, in particolare, la funzionalità dei tombini e caditoie stradali e rimuovere eventuali accumuli di foglie che ne possano condizionare il funzionamento nonché per rendere operativi i rispettivi piani di protezione civile. Enel ha disposto l’allertamento delle squadre di pronto intervento per riparare eventuali danni alle linee elettriche.

In relazione alla prevista intensificazione dei fenomeni nel corso della serata e per le prossime 48 ore, la Prefettura raccomanda agli automobilisti la massima prudenza e cautela soprattutto nelle ore notturne e a seguire l’evoluzione degli eventi attraverso i mass media e gli organi comunali di protezione civile.