Antenne telefonia, Pagliari: “Dov’è la partecipazione?”

steam1121

Premetto di essere, se così si può dire, in “conflitto di interessi”, essendo residente nel quartiere Montebello.

Non posso però che esprimere preoccupazione per il modo in cui la giunta gestisce un problema delicato come quello della installazione di antenne per la telefonia mobile, in particolare nella zona adiacente via Montebello.

Perché ricordiamo bene tutti l’infausta scelta di collocarne una nel Parco Bizzozzero, seguita da un dietro front e una collocazione provvisoria appena fuori dallo stesso parco.

Oggi è arrivata la collocazione definitiva, e non si può certo dire che si tratti di un bel monumento quello collocato nella rotatoria tra via Montebello e via Bizzozzero! La cifra di 13mila euro che riceverà il Comune, se non stabilita dalla legge, è davvero irrisoria, mentre si procede alla installazione di una nuova antenna in via Pertini, vicino a via Traversetolo. Pur essendo consapevole anche della necessità di installare strutture di questo tipo, è necessario si giunga a questo dopo un percorso di dialogo, è necessario che tutte le informazioni siano rese disponibili ai cittadini, comprovando sia la necessità di installare l’antenna sia la sicurezza dello stesso impianto.

Nel caso di via Montebello si è invece giunti, e solo grazie alle sollecitazioni dei cittadini, al collocamento in un luogo diverso da quello inizialmente previsto, ossia un parco frequentato ogni giorno da tanti bambini, mentre nel caso di via Pertini sembra non esserci stato nemmeno quel confronto. Cosa ne pensava, ad esempio, l’assemblea di quartiere? Viene da chiedersi che fine abbia fatto l’ascolto e la partecipazione, che dovevano essere bandiere di questa giunta.

Giorgio Pagliari