Asma, Parma protagonista della campagna “Cambiamo aria”

assaggiami
Lombatti

Sabato 6 maggio, in occasione della Giornata Mondiale dell’Asma, Parma sarà protagonista di un’importante iniziativa di rilievo sociale dal titolo “Cambiamo aria”, campagna di sensibilizzazione realizzata con il contributo non condizionato di Chiesi Farmaceutici e patrocinata dal Comune di Parma, dall’Università di Parma, dall’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma, dalla Società Italiana di Pneumologia, dalla Società Italiana di Allergologia, Asma ed Immunologia Clinica e da Federasma.

Educazione alla salute e rispetto dell’ambiente saranno i messaggi chiave dell’iniziativa volta a promuovere la conoscenza dell’asma, dei suoi sintomi e dei fattori scatenanti, oltre che a sensibilizzare i cittadini sull’importanza di una diagnosi precoce: poiché l’asma non tocca tutti, ma un ambiente sano e pulito è fondamentale per la qualità del respiro del singolo e della collettività.

Il momento clou della giornata sarà il Flash mob per Haiti: alle 16:30 verranno liberati in cielo centinaia di palloncini. Chiunque potrà partecipare, sarà sufficiente registrarsi presso il gazebo di “Cambiamo Aria” (registrazioni a partire dalle ore 15). Per ogni partecipante verrà piantato un albero che contribuirà a creare la foresta di “Cambiamo Aria” ad Haiti. Lo stesso partecipante potrà, inoltre, seguire la vita dell’albero che avrà contribuito a piantare, dal vivaio fino alla foresta tramite il sito dedicato. Con un semplice gesto, insomma, sarà possibile contribuire a migliorare concretamente il respiro del mondo.

La giornata rivolta all’intera cittadinanza sarà inoltre dedicata a fare informazione sull’asma e sulla qualità del respiro. Sono previste diverse attività gratuite, sia per adulti che per bambini, anche attraverso il coinvolgimento di Associazioni locali. Dalle ore 10:00 alle ore 18:00 si terranno lezioni di respiro aperte a tutti, giochi d’aria e intrattenimento per i più piccoli. Inoltre, pneumologi e allergologi saranno a disposizione presso il gazebo dedicato all’iniziativa per fornire informazioni e consulti gratuiti sull’asma.

“Se diagnosticata tempestivamente e curata in modo appropriato, l’asma può essere gestita in modo ottimale, a tutto beneficio della qualità della vita della persona. Oggi infatti, più che in passato, grazie alle nuove terapie, una persona con asma può vivere appieno la propria vita familiare e lavorativa, oltre che sportiva. – afferma Raffaello Innocenti, Direttore Generale di Chiesi Italia, la filiale italiana del Gruppo Chiesi – Forti della nostra esperienza pluriennale nell’area respiratoria, abbiamo colto quest’iniziativa quale occasione per dare un messaggio positivo alla cittadinanza, ma anche per fornire un’informazione chiara e al contempo coinvolgente”.

L’asma è una malattia eterogenea, caratterizzata da infiammazione cronica delle vie aeree che si manifesta con una storia di sintomi respiratori come i sibili, la mancanza di fiato, senso di oppressione toracica e tosse variabili nel tempo. Si associa una variabile limitazione al flusso aereo espiratorio. È una patologia comune che può avere un impatto importante sulla qualità della vita di chi ne è affetto, perciò è fondamentale riconoscerla precocemente e tenerla sotto controllo. Nel mondo si stima una prevalenza fino al 18% nella popolazione di diversi paesi1. Sono circa 300 milioni le persone che soffrono di asma, compresi adulti e bambini2. In Italia si stimano circa 3 milioni di asmatici, di cui 300mila gravi.