Asp Parma: un ambizioso piano di investimenti

comunali2022
Lombatti

“Un bilancio in pareggio –afferma l’Amministratore unico Gianluca Borghi- che prevede entrate per 21,3 mln di euro (a fronte di una spesa per euro 21,25 mln di euro) e individua azioni innovative in tutti gli ambiti di intervento, sia servizi residenziali che semiresidenziali e di comunità, anche attraverso nuovi percorsi di telemedicina, informatizzazione dei processi di erogazione dei servizi, incremento di posti letto accreditati, approcci integrativi della cura per i malati di Alzheimer, aumento della formazione rivolta agli operatori centrata sul benessere e sulla positiva appartenenza alla missione aziendale.

Queste, quindi, alcune delle azioni previste in un’Azienda che punterà nel prossimo triennio all’ulteriore miglioramento della qualità dei servizi assieme alla sostenibilità economica, anche attraverso un ambizioso piano degli investimenti di circa 31 mln di euro, finanziati per circa 27,4 mln di euro attraverso project financing, altri finanziamenti e contributi in conto capitale e solo per 870.000 euro da alienazioni di beni immobili.

Il piano degli investimenti, che vedrà la realizzazione delle opere anche nel triennio successivo, prevede circa 7,8 mln di euro dal Progetto PINQuA finanziato al Comune di Parma dal Ministero delle Infrastrutture, la realizzazione di una nuova struttura per 75 posti letto (7 mln di euro di investimento a carico dell’INAIL), 13 appartamenti protetti per anziani in Via Cocconcelli, per un investimento di quasi 2 mln di euro (con contributo di circa 350.000 euro di Fondazione Cariparma).

Un’Azienda –conclude Borghi- che conta sul lavoro di 268 dipendenti e circa 130 lavoratori in somministrazione, sempre più centrale nella erogazione dei servizi per la Città ed il Distretto di Parma, e che nel 2022 individuerà importanti e ulteriori iniziative relative al proprio patrimonio storico e artistico”.

mariolodi
valparmahospital