Betaniaonline: “Riflessione sul futuro di Parma in vista del 2022”

Pagliari: "Questo incontro nasce dopo una chiacchierata con Lorenzo Lavagetto"

proges_4_21

“Da sempre, l’intento generatore degli incontri di Betania e BetaniaOnline è favorire il confronto e la circolazione libera delle idee. Per questo, nonostante le sedi della querelle saranno presto tutt’altre, a Betania hanno avuto e continueranno ad avere spazio futuro anche temi destinati a divenire oggetto di dibattito nella battaglia elettorale di Parma 2022, quando programmi, coalizioni e candidati saranno definiti.”

Giorgio Pagliari presenta così l’evento online di giovedì 8 aprile di Betania online dal titolo “Una riflessione sul futuro di Parma in vista del 2022” su Jitsi Meet e in diretta Fb.

“Il momento che stiamo vivendo ha sul piano socio-politico una sua portata rivoluzionaria: nell’era post-covid a cui tutti aneliamo, infatti, l’amministratore responsabile e lungimirante non dovrà solo gestire, ma (ri)costruire e realizzare un nuovo, necessario, modello socio-economico. Avrà cioè questa volta un compito realmente politico (= costruzione della “polis”) nel senso etimologico del termine. Esaltante per certo verso, ma impegnativo “da far tremare le vene dei polsi” da un altro.

La scelta di questa prospettiva da parte dei candidati non è affatto scontata, sebbene possa apparire dirimente nel distinguere tra le candidature “utili” e quelle “inutili” alla causa generale.

Per la città, decisivo sarà saper scegliere tra chi si proporrà come aspirante al potere o alla sua riconquista e chi invece vedrà nel ruolo pubblico l’opportunità di contribuire alla costruzione della nuova società; una scelta di voto che – credo – dovrà concentrarsi sulle Persone più che sugli schieramenti.

Su queste premesse dopo una chiacchierata con Lorenzo Lavagetto, nasce il prossimo incontro di BetaniaOnline. Aperto alla partecipazione di tutti, come da tradizione” continua Pagliari che poi presenta gli altri relatori invitati come esponenti della società civile: “Ringrazio per aver accettato il mio invito e per condividere questa volta anche con me il ruolo di discussant:

– Prof.ssa BEATRICE AIMI, dirigente scolastico, assegnista di ricerca dell’Università di Parma;

– Dott.ssa MICHELA BOLONDI, presidente Proges s.cr.l.;

– Ing. GIAMPAOLO DALLARA, imprenditore;

– Avv. LORENZO LAVAGETTO, capogruppo PD in Consiglio Comunale;

– Dott.ssa CECILIA SCAFFARDI, direttrice Caritas Diocesana.

Modererà Gianluca Zurlini, giornalista della Gazzetta di Parma.”